ECOLOGIA – Il Comune e la scuola si uniscono, l’obiettivo? Il benessere del pianeta

ECOLOGIA, Comune, scuola, benessere del pianeta
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

BUSSO – Il Comune e la Scuola Primaria si sono uniti in una collaborazione atta a sensibilizzare i temi ecologisti della riforestazione e della biodiversità.

Si è svolta lo scorso 26 aprile la manifestazione che ha coinvolto gli alunni della scuola primaria e l’ente comunale di Busso (Campobasso), nell’ambito del progetto “Un albero per il futuro”, promosso dal Comando dei Carabinieri Forestali del Nucleo di Isernia. I bambini sono stati protagonisti nella messa a dimora di venti fra alberi ed arbusti, nelle tre aree verdi presenti nel comune di Busso. Una giornata all’insegna dell’ecologia e della conoscenza sull’importanza della biodiversità.

L’Istituto Comprensivo “G. Barone” aderisce ormai da anni alle iniziative proposte dai Carabinieri Forestali del Nucleo di Isernia, attestandosi spesso alle prime posizioni nella partecipazione a concorsi a carattere nazionale sui temi della biodiversità.

Quest’anno, la partecipazione dell’ente comunale di Busso, nella persona del sindaco Michele Palmieri, che ha accompagnato i piccoli cittadini nella scelta e nella piantumazione delle diverse specie arboree, ha reso il tutto più significativo.

Un ringraziamento particolare va ai dipendenti comunali, che hanno garantito la perfetta riuscita della giornata, mettendo a disposizione della scuola i propri saper fare.

Le docenti, coordinate dalla dirigente scolastica prof.ssa Agnese Di Blasio, hanno sottolineato l’importanza sociale di eventi di questo tipo, per il coinvolgimento delle educazioni. In particolare ne gode l’educazione civica, entrata ormai come disciplina nel curricolo della scuola primaria. Crescere ed educare i “cittadini di domani” vuol dire anche fornire loro occasioni in cui possano sperimentare buone pratiche, volte alla tutela del patrimonio ambientale: piantare un albero equivale a fare una promessa.

In ultimo, uno spunto di riflessione suggerito dagli alunni: in un momento in cui il contatto umano è limitato dalle misure anti-covid, abbracciare un albero può essere un gesto di grande valore affettivo ed emotivo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: