POLITICA – Rio vivo, Tartaglione: “Presto un incontro al ministero delle Infrastrutture”

intervento annaelsa tartaglione
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

TERMOLI – L’intervento della vicepresidente di Forza Italia alla Camera, che ha posto il tema all’attenzione del viceministro Morelli.

L’onorevole Tartaglione aveva già presentato un’interpellanza in Parlamento lo scorso dicembre  nella quale si leggeva: “diversamente da Campomarino, per Termoli è continuato ancora oggi quello che appare all’interrogante un forte «accanimento» giudiziario, portato avanti dall’Agenzia del Demanio, con una serie di numerosissime cause. A questo punto, per risolvere ogni questione, nella legge n. 205 del 2017, articolo 1, comma 907, si è estesa la norma di Campomarino anche nei comuni di Termoli e San Salvo, a valere dalla stessa data del 2004 e con effetto retroattivo. Nonostante ciò, l’Agenzia del Demanio e l’Avvocatura hanno continuato a coltivare le cause contro gli abitanti di Rio Vivo non curanti anche del fatto che, dopo la legge n. 205 del 2017 si era riconosciuto la validità della dizione «Antico Demanio» quale proprietà statale di diritto privato; tuttavia ora la corte d’appello di Campobasso, con sentenza n. 291 del 2020, ha dichiarato che la zona occupata dai privati e ritenuta patrimoniale ai sensi della legge n. 205 del 2017, appartiene invece al demanio marittimo, nonostante la predetta legge avesse permesso di risolvere le questioni demaniali del litorale abruzzese e molisano”.

Con questa interpellanza Annaelsa Tartaglione chiedeva di intervenire, per quanto di competenza, presso l’Agenzia del Demanio e la Capitaneria di Porto di Termoli per recedere dalle cause in corso e affinché si attengano alle cogenti direttive del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti per risolvere definitivamente la questione.

Ora la deputata molisana, coordinatrice regionale di Forza Italia, torna sul problema del quartiere Rio Vivo ribadendo: “La nota problematica relativa al quartiere Rio vivo di Termoli fu sottoposta all’attenzione dell’allora ministro delle Infrastrutture De Micheli, attraverso la presentazione di un’interpellanza a mia firma nello scorso mese di dicembre e in seguito all’interessamento da parte del Sindaco Roberti, che aveva fornito a sua volta ogni utile dettaglio storico su una vicenda profondamente articolata e che dura ormai da parecchi anni. Ma quella interpellanza purtroppo non ha ricevuto riscontro alcuno.

I recenti sviluppi ai vertici dei ministeri – prosegue – ci hanno però consentito di sottoporre la questione all’attenzione del viceministro Alessandro Morelli, che ha dato la sua piena disponibilità a un confronto sull’argomento.

Alla luce – conclude la parlamentare – della mozione presentata dalla consigliera Micaela Fanelli in Consiglio Regionale su una problematica che Forza Italia segue da tempo, il Gruppo regionale di FI voterà favorevolmente e si auspica una convergenza trasversale e il coinvolgimento anche dei rappresentati PD e Cinquestelle al governo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: