Presunta aggressione Toma-Tiberio, i Cinque stelle invitano Toma alla rimozione di Tiberio

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana

CAMPOBASSOZona Bianca per il Molise, potrebbe essere anche anticipata rispetto al 1° giugno come è stato anticipato nelle ultime ore. I numeri virano in questa direzione, quelli delle ultime settimane.

Lo ha dichiarato il presidente della Giunta regionale Donato Toma nel Consiglio regionale che si è tenuto stamane. Un traguardo quello della zona bianca che la gente molisana merita – ha detto Toma – frutto di responsabilità e serietà ricordando anche come alcune prescrizioni debbano rigidamente mantenute e che verranno ratificate in una prossima ordinanza regionale.

Intanto è tornata in aula anche la vicenda della presunta aggressione al presidente Toma e al suo consulente Tiberio attraverso un’interpellanza urgente presentata dai Cinque stelle.

Su tanto Toma non ha voluto offrire ulteriori particolari su quanto è stato detto e pubblicato se non dire che sull’episodio di venerdì pomeriggio sono in corso indagini e accertamenti da parte della Magistratura che chiariranno come sono andati i fatti. Il gruppo pentastellato ha chiesto con l’interpellanza a Toma la rimozione dagli incarichi istituzionali di Tiberio in via precauzionale in attesa che si faccia chiarezza e quindi che si pronuncino gli organi inquirenti e il Tribunale. Toma ha ancora spiegato che non è opportuno intervenire su un’indagine in corso e quindi ingigantire l’accaduto con i toni della politica su nomi e soggetti che non sono abituati ad assurgere agli onori della cronaca invitando ad abbassare i toni e a usare la giusta riservatezza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: