VENAFRO – Festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine, raddoppia il ”II° Concerto alla Vergine” 

VENAFRO, Madonna del Carmine, ”Concerto alla Vergine” 
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

VENAFRO – Raddoppia il ”II° Concerto alla Vergine” nell’ambito dei festeggiamenti in onore della Madonna del Carmine.

Due concerti in uno. In effetti tanti nuovi e validi artisti di diversi Comuni del Molise in corso d’opera hanno aderito con entusiasmo all’invito degli organizzatori, ossia de “I Venafrani per Venafro”, di essere a loro volta tra i protagonisti del prossimo “II° Concerto alla Vergine” della serata del 16 luglio all’esterno della Cattedrale di Venafro nell’ambito della ripristinata Festa della Madonna del Carmine, promossa dall’Associazione omonima. Si era partiti infatti pensando ad una serata di pianola e voci liriche ad interpretare arie di opere, operette, romanze e canzoni internazionali, italiane e napoletane della migliore tradizione musicale, ma poi lungo il tragitto il cast degli artisti si è arricchito attesa l’importanza dell’evento. E così il prossimo 16 luglio (h 21.30) quanti presenzieranno alla serata, tra l’altro ritemprati dal fresco della periferia pedemontana ed olivetata di Venafro, avranno modo di assistere a … due concerti in uno. All’appuntamento lirico in due tempi, ricco di pianista, soprani, tenore e baritono, ossia l’idea originale, si aggiunge infatti la novità dell’ultima ora, rappresentata da un intermezzo con flauto, chitarra e fisarmonica altrettanto interessante sotto l’aspetto musicale. Ma andiamo per ordine. La serata, presentata dall’attore/regista venafrano Gianni Di Chiaro, autentica garanzia cittadina del palcoscenico, aprirà col M° Feola di Caserta che accompagnerà al piano i soprani Federica D’Antonino di Pozzilli ed Antonella Inno di Isernia, nonché il baritono Maurizio Esposito di Napoli ed il tenore suo corregionale Ivan Lualdi i quali interpreteranno “Va pensiero”di Verdi, “Là ci darem la mano” dal Don Giovanni di Mozart, “Granada” celebre interpretazione di Claudio Villa, Pavarotti ed altri, “Quanto amore” da “L’elisir d’amore” di Donizetti , “O mio babbino caro” aria di Puccini, “Parigi o cara” dalla Traviata di Verdi, l’operetta “O cincillà”, “Nessun dorma” di Puccini e “Musica probita” di Bocelli. Quindi l’intermezzo strumentale col duo Cinzia Iannetta (flauto traverso) di Roccaravindola e Leccese (chitarra) di Termoli suonare, in omaggio ad Ennio Morricone appena scomparso, “Love therme”, “Gabriel’s oboe”,” Califfa”, “Giù la testa” e “C’era una volta il west”. Concluderà l’interessante intermezzo la fisarmonica d Lorenzo Prezioso di Boiano che eseguirà “Oblivion” di Astor Piazzolla e “Tango pour Claude” di Richard Galliano. A seguire la seconda parte del Concerto lirico con gli stessi interpreti della prima parte che canteranno “Mamma”, “The prayer”, “Mare calmo”, “Indifferentemente”, “La voce del silenzio” per chiudere coi classici della migliore tradizione musicale napoletana come “Dicitancelle vuie”, “Reginella”, “Era de maggio”, “Voce e notte”, “Chella là”, “A tazza e café”, “Funiculì funiculà”, “O surdat nnammurat” e “O sole mio”. Due concertini in uno, quindi, per onorare e celebrare nel migliore dei modi la Vergine di Monte Carmelo tanto venerata a Venafro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: