POLITICA – Testamento: “Chiesto intervento di Emergency in Molise”

mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – L’onorevole molisana chiede un intervento di Emergency sostenuto compattamente da Istituzioni e cittadini.

In Molise c’è il bisogno immediato di una struttura che garantisca un decisivo contributo di efficienza,  esperienza e capacità. Lo sostiene l’onorevole Rosa Alba Testamento che spiega la sua proposta:  “Sono quasi quotidianamente in contatto con la segreteria del Presidente del Consiglio Mario Draghi per chiedere di autorizzare l’intervento temporaneo del personale di Emergency in Molise,  affinché possa essere garantito, in attesa dell’espletamento dei bandi di concorso, un immediato, valido e decisivo supporto alla sanità pubblica regionale in un momento come quello attuale di grande criticità e sofferenza.

A fronte della disponibilità già manifestata dall’organizzazione guidata da Gino Strada, invito, pertanto, tutti i parlamentari molisani, i consiglieri regionali e i cittadini a sostenere in modo compatto l’iniziativa e la raccolta firme avviata dai comitati sul territorio”.

La condizione della sanità pubblica molisana – continua la parlamentare  – è ormai giunta a un punto di non ritorno.

I Livelli Essenziali di Assistenza non vengono garantiti e la più grande emergenza continua a essere la carenza di personale, con i bandi di concorso che non vengono attuati dall’Azienda Sanitaria Regionale. In tutti gli ospedali, pronto soccorso e presidi sanitari pubblici mancano medici specialisti, infermieri, personale e questo si ripercuote sulla reale possibilità dei cittadini di essere assistiti e curati nel pubblico. Inoltre – prosegue – anche la situazione della rete di emergenza –  urgenza è  disastrosa, con i pronto soccorso costantemente in affanno, operando ormai in condizioni proibitive, e le postazioni del 118 che sono fortemente ridimensionate dal punto di vista numerico proprio per la mancanza di medici.

Non si può pensare che i cittadini molisani non abbiano il diritto di avere una sanità pubblica di qualità e siano costretti a  dover ricorrere, quando è possibile, ai privati accreditati. Questi ultimi,  pur essendo stati riconosciuti con i loro elevatissimi budget ed extrabudget come causa principale dell’enorme disavanzo  finanziario del servizio sanitario regionale, continuano a godere dell’occhio di riguardo della politica regionale, come dimostrano anche le notizie di questi ultimi giorni sulla possibile vendita della Gemelli Molise, ma anche di quella nazionale, considerando che il decreto Sostegni Bis, in discussione alla Camera proprio in questi giorni, prevede la possibilità di  smaltire le liste d’attesa utilizzando i privati, una scelta che naturalmente produrrà ulteriore extrabudget.

In Molise c’è immediato bisogno di una struttura come Emergency in grado di garantire un decisivo contributo di efficienza, esperienza e capacità, in attesa della rapida attivazione dei concorsi per il  reclutamento del personale”.

Ho letto – conclude Testamento – che proprio sui concorsi e le assunzioni, a fronte delle prerogative attribuitegli dalla delibera di nomina del Consiglio dei Ministri, la Commissaria Degrassi avrebbe già fissato gli obiettivi per il Direttore dell’Asrem Florenzano. Se però tali obiettivi non venissero raggiunti, Florenzano non dovrebbe opportunamente essere sollevato dall’incarico?  Chi dovrebbe farlo?”

M.A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: