Un marchio di qualità per il pescato a km zero, martedì il workshop di Flag Molise Costiero

Trabucco
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

TERMOLI – Martedì 13 luglio nella sala consiliare del Comune si terrà l’incontro con i ristoratori che hanno aderito all’iniziativa.

“Miglio zero Molise. Locale, è meglio”. Questo lo slogan che campeggerà sul nuovo marchio che sarà esibito nei ristoranti del litorale molisano. Un marchio di qualità a tutela della sicurezza, della tracciabilità e della qualità del pescato.

Prende forma l’iniziativa di Flag Molise Costiero, volta a rendere efficiente l’attività della pesca. Si tratta di un progetto che intende incentivare, valorizzare e rendere remunerativa la pesca a chilometro zero in modo da restituire al pescato locale il valore che merita.

A tal proposito martedì 13 luglio, presso la sala consiliare del Comune di Termoli, si terrà un incontro con i ristoranti che hanno aderito all’iniziativa e che, oltre ad esporre il nuovo logo, proporranno almeno due ricette a Km zero.

Una vera e propria svolta per un settore tipico della costa molisana, di alta qualità ma che potrebbe finalmente avere l’esposizione e i successi che merita, in modo da valorizzare anche il settore turistico. Negli ultimi mesi, infatti, il Molise è tornato alla ribalta nazionale ed internazionale proprio per le potenzialità paesaggistiche e turistiche, molto apprezzate nel connubio con prodotti locali e sostenibilità.

A tal proposito, il Flag Molise Costiero si propone come obiettivo quello di preservare e incrementare l’occupazione nelle zone di pesca in un’ottica di sostenibilità ambientale e di promozione della qualità dell’ambiente costiero. Una mission da realizzare attraverso la sinergia tra i quattro comuni costieri del Molise, le associazioni dei pescatori ed i privati.

Tra le iniziative rivolte alla realizzazione di questi obiettivi grande rilevanza assumono i chioschi a chilometro zero, quattro box nei quattro comuni della costa nei quali vendere il pescato locale. Ma anche gli itinerari del gusto e l’unione di ristoratori e pescatori in un unico network.

Di notevole interesse anche il Museo del Mare che aprirà nel Castello Svevo e poi, tra le idee già finanziate, una barca per la pesca-turismo dove sarà possibile navigare fino al Gargano e alle Tremiti, pernottando a bordo e mangiando ciò che si pesca.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: