SANITA’ – Iorio attacca Toma: “Vogliamo la verità sul Pos”

Michele Iorio
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – In una conferenza stampa tenutasi in mattinata, Michele Iorio ha attaccato frontalmente il Piano Sanitario di Toma.

“Vogliamo la verità sul Pos”, non usa mezzi termini l’ex Governatore e attuale Consigliere regionale di Fratelli d’Italia Michele Iorio nella conferenza stampa convocata questa mattina. A tenere banco è il Piano Operativo Sanitario approvato dal Commissario ad Acta Toma.

L’affondo di Iorio è duro e diretto, al punto da definire “illegittimo” il Pos: “Toma vuol far credere di essere il ‘Nembo Kid’ della politica molisana, un Superman che in soli 30 giorni è stato in grado di adottare il Pos. Invece ieri abbiamo sentito che il piano è quello fatto dall’ex Commissario Giustini con alcuni piccoli aggiustamenti”.

Una polemica che non accenna placarsi, dunque, quella sul nuovo Piano Sanitario con il coinvolgimento anche dell’opposizione che non ha fatto mancare critiche al riguardo.

Iorio, inoltre, si è soffermato anche sulle lacune presenti nel piano di Toma e sulle rassicurazioni riguardo il ridimensionamento di reparti e strutture ospedaliere: “Se Toma sostiene che nulla verrà toccato, allora lo metta nero su bianco. E’ grave che il Presidente dica che non si chiude nulla quando invece il piano non menziona attività che si svolgono negli ospedali interessati. Siamo di fronte ad una persona che ritiene che i molisani siano stupidi, ma credo che i molisani si siano resi conto con chi hanno a che fare. Le bugie di Toma sono funzionali alla campagna elettorale di Isernia”.

Poi i dubbi sulla legittimità del Pos con Iorio che, rifacendosi anche al vecchio piano predisposto da Frattura, ha spiegato: “La Corte Costituzionale potrebbe fare dell’attuale Pos un atto illegittimo con conseguenze penali o strascichi anche davanti alla Corte dei Conti”.

Infine l’ex Governatore lancia la sfida per il prossimo Consiglio regionale previsto per il 27 settembre: “Se qualche consigliere di maggioranza dovesse venir meno a votare sarà lo stesso Toma, andando ad avallare con il suo ruolo politico di Governatore ciò che ha indicato come Commissario alla sanità”.

Uno scontro, quello sul Pos, che non accenna a placarsi e del quale vedremo sicuramente nuovi episodi.

M.A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: