Comunali Isernia, l’ex premier Conte in città a sostegno di Castrataro: “Persona esperta e competente”

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana

ISERNIA – Il presidente del Movimento 5 Stelle Giseppe Conte è arrivato in piazza Andrea d’Isernia per sostenere il candidato sindaco Piero Castrataro (centro-sinistra).

L’ex premier è arrivato con un’ora di ritardo in una piazza che lo ha accolto con grande entusiasmo. Presenti al suo fianco tutti i big del Movimento regionale e locale: Andrea Greco, Vittorio Nola, Angelo Primiani, Fabio Chirico, Patrizia Manzo, Roberto Gravina, l’on. Antonio Federico e Mino Bottiglieri, che hanno ringraziato Conte per essere venuto a Isernia per sostenere Castrataro.

Conte ha parlato di etica pubblica, legalità, lavoro, tutela ambientale, transizione ecologica, inclusione sociale, attenzione alle disabiltà e reddito di cittadinanza, tutti argomenti a cuore del Movimento 5 Stelle.

Non sono mancate le stoccate a Matteo Salvini e Giorgia Meloni. Un ex premier molto cambiato rispetto al suo esordio nella politica attiva, con un fare deciso, meno titubante e che ostenta una sicurezza da navigato politico di lungo corso.

Conte ha parlato di un progetto di Paese per avere la normalità di prima e cambare l’Italia. Ha sottolineato come con i vaccini e il green pass si puo’ tornare a vivere, ma occorre lo sforzo di tutti per far ripartire tutte le attività.

Rivolgendosi ai simpatizzanti del Movimento Conte ha ribadito, come ha fatto in altre piazze, che la politica è ovunque ma richiede partecipazione e coinvolgimento nei progetti. Poi ha invitato tutti a diffidare del voto di cortesia per fare un favore all’amico o al partente.

Per Conte la vera politica è fatta di progetti, non è voto di cortesia. Si è soffermato in particolare sugli oltre 230 miliardi da spendere per un’Italia più verde e digitale. Il frutto di un lungo braccio di ferro con l’Europa che ci consentirà di modernizzare il Paese.

Infine, il presidente del M5S ha rimarcato il fatto che il governo ha l’obbligo e il dovere di spenderli bene.

Piazza piena, indubbiamente, ma non gremita come si è potuto osservare in altre piazze del Sud Italia. Un Movimento in ricostruzione che avrà come primo banco di prova proprio le elezioni comunali del 3 e 4 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: