Comunali Isernia, D’Achille: “Con i fondi del Pnnr e Castrataro possiamo riscrivere il futuro di Isernia”

vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana

ISERNIA – Conferenza stampa della candidata del Pd al Comune, Maria Teresa D’Achille, a pochi giorni dalla chiusura della campagna elettorale.

Si è tenuta nella mattinata di oggi, mercoledì 29 settembre, nella sede elettorale in via Casale, la conferenza stampa della candidata del Pd al Comune di Isernia, Maria Teresa D’Achille. Un incontro con la stampa per ribadire l’impegno del centro-sinistra per far diventare Isernia una provincia d’Europa.

Per la D’Achille, solo con una classe dirigente e un sindaco preparato e competente, il capoluogo pentro puo’ realizzare tutti quei progetti per rendere Isernia una città sostenibile e a misura d’uomo.

Al termine della confernza stampa abbiamo raccolto le dichirazioni di Maria Teresa d’Achille:

Con i fondi del Pnrr – afferma Maria Teresa D’Achille – possiamo riscrivere il futuro di Isernia, una sfida possibile. Ci sono le risorse economiche, finalmente, non solo con il Pnnr, ma anche con i fondi strutturali della nuova programmazione e con il ritorno nell’obiettivo 1, per quanto riguarda il Molise.

Ci vuole una classe politico-amministravia in grado di gestire queste risorse e in grado di saperle spendere con progetti validi ed efficaci. Dare la possibilità a chi vive a Isernia di viverci bene e, a chi vuole, non solo di restare, ma anche di tornarci.

Questa è la sfida da vincere. Per questo occorre realizzare e potenziare le strutture ferroviarie, viarie e digitali, ma anche investire sul capitale umano.

Dobbiamo essere attrattori – continua l’esponente del Pd – per chi vuole investire in questa città rafforzando il nostro tessuto produttivo. Se vinciamo questa competizione elettorale, con Piero Castrataro, dobbiamo dare alla città quei servizi a misura d’uomo.

Servizi efficienti a comiciare dalla macchina amministrativa/burocratica, ma soprattutto per quanto riguarda l’ospedale ‘Veneziale’, la sanità, la scuola. prevedendo anche il ritorno dell’università del Molise a Isernia.

Una città smart e sostenibile, un sfida che si puo’ vincere – conclude la D’Achille – come hanno fattto tante altre città capoluogo del nord e del sud. Dobbiamo fare in modo che Isernia possa dventare realmente una provincia d’Europa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: