CALCIO C – Due gol gioiello e tanto Campobasso, campani inesistenti

campobasso paganese
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita

CAMPOBASSO – Vittoria mai in discussione per i rossoblu che hanno dominato in lungo e in largo i campani capaci di rendersi pericolosi solo nei primissimi minuti dell’incontro con Iannone e Volpicelli che trovano sulla loro strada un attento Raccichini.

Superato il momento critico iniziale, il Campobasso prende in mano il gioco sfruttando soprattutto la fascia destra dove si rinnova l’ottima intesa Vitali e Fabriani. Proprio dal piede di quest’ultimo all’11’ parte un insidioso cross che Di Francesco raccoglie di testa sfiorando il gol. Gioia rimandata solo di 3’ quando Vitali se ne va sul fondo e serve allo stesso Di Francesco un pallone che è solo da spingere in fondo al sacco per il vantaggio rossoblu.

Esplode la curva nord che grida ancora al gol al 17’ su un tiro di Rossetti che, però, viene ribattuto da Baiocco.
Nella prima mezz’ora si assiste ad una partita gradevole, vivace, giocata a ritmi elevati e a viso aperto da entrambe le squadre. Il Campobasso tiene bene il centrocampo con la solita qualità di Bontà, la sostanza di Candellori e la grinta di Tenkorang apparso più concreto delle precedenti uscite.
E’ sempre il Campobasso a fare la partita e al 32’ ci prova Vitali calciando al volo un pallone proveniente dalla sinistra. Ma il suo tentativo si perde di poco alto.
5 minuti più tardi è Fabriani che chiude una triangolazione in area con Rossetti. Anche in questo caso, però, troppa imprecisione in fase conclusiva e la palla sorvola la traversa.
E’ l’ultima azione di una prima frazione di gioco giocata ad ottimi livelli dagli uomini di Cudini che hanno sofferto solo nei primissimi minuti di gioco per poi prendersi la scena, mostrando sicurezza in difesa, dove Pace non fa rimpiangere Vanzan, consistenza a centrocampo, con un ottimo Tenkorang in gran spolvero, e pericolosità in attacco con le continue incursioni di Fabriani, Vitali, Di Francesco e Rossetti.

Al rientro in campo le squadre trovano la luce artificiale dei riflettori che prende il posto della luce naturale.
Mister Grassadonia prova subito a dare maggiore equilibrio alla sua squadra mandando in campo Piovaccari e Scanagatta al posto di Sbampato e Iannone. Riparte con gli stessi undici del primo tempo, invece, il Campobasso.
E riparte forte, come aveva chiuso il primo tempo, trovando subito il raddoppio con Rossetti, scaltro a ricevere in area un cross basso dell’ottimo Pace e superare con un preciso sinistro l’incolpevole Baiocco. E’ il 46’. La Paganese continua a subire il gioco dei rossoblu che si rendono pericolosi a ripetizione prima con Di Francesco al 52’, poi con Bontà un minuto più tardi. Entrambe le conclusioni finiscono di poco alte.
Al 56’ Mister Grassadonia prova le carte Zito al posto di Tissone e Perlingieri al posto di Zanni con la speranza di dare maggiore consistenza ad un centrocampo apparso non in grado di contenere le giocate dei rossoblu.
Ma sembra tutto inutile. Ancora Campobasso vicino al terzo gol al minuto 60 con Rossetti che di testa manda di poco a lato un pallone proveniente dal piede di Fabrani.
Bisogna arrivare al 70’ per vedere una timida reazione dei campani che provano ad affacciarsi dalle parti di Raccichini, ma senza impensierirlo più di tanto. Ma è la spia per Mister Cudini che indica che qualcosa va cambiato in campo.
E così al 73’ arriva il momento dei primi cambi anche per il Campobasso. Cudini richiama Pace e Di Francesco e inserisce Vanzan e Liguori, conservando l’assetto tattico iniziale.
E la manovra dei rossoblu riparte incessante e con essa le azioni pericolose verso la porta di Baiocco portate prima da Tenkorang e poi, in rapida sequenza, da Rossetti che rispettivamente al 74’ e al 75’ sfiorano i legni della porta avversaria.
La supremazia del Campobasso è netta. Al minuto 85 è un instancabile Vitali ad impegnare a terra Baiocco. E ci riprova ancora appena due minuti più tardi con una conclusione fotocopia.
Scrosciano gli applausi per il giovane talento rossoblu al quale mister Cudini decide di concedere anzitempo il meritato riposo e la meritata standing ovation inserendo all’88’ Emmausso. Entra anche De Biase per Rossetti.

Dopo 4 minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine dell’incontro e con essa la prima vittoria in campionato di un Campobasso splendido che ha tenuto in pugno la partita per quasi tutti i 90 minuti, acquistando, si spera, la fiducia giusta per poter affrontare il prosieguo del campionato.

Luca Marracino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: