Poietika Art Festival 2021, domani la chiusura dedicata a Gino Strada con “Afghanistan: terra di confine” 

Poietika Art Festival, Gino Strada, Afghanistan terra di confine 
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita

CAMPOBASSO – Si conclude domani sera alle 18 presso il Teatro Savoia di Campobasso la sesta edizione di Poietika Art Festival curata da Valentino Campo.

Una serata particolare, in memoria del fondatore di Emergency Gino Strada, dal titolo “Afghanista: terra di confine”. Sul palco l’inedito confronto tra Franco Di Mare, lo scrittore afgano Alì Ehsani, l’ex ministro afgano Syed Ahmad Shah Sadaat e, in collegamento online, la scrittrice canadese Deborah Ellis.

Franco Di Mare è un giornalista che in qualità di inviato ha raccontato alcuni tra gli eventi più importanti degli anni Novanta e Duemila. Attualmente è direttore di Rai 3, ma ha ricoperto la carica di vice direttore di Rai 1, con una delega per gli approfondimenti e le inchieste e di direttore generale dei programmi diurni di tutta l’azienda.

Alì Ehsani persi i genitori all’età di otto anni, è fuggito dall’Afghanistan insieme a suo fratello in cerca di un futuro migliore in Europa. Dopo un drammatico viaggio durato cinque anni, dal 2003 vive a Roma, dove si è laureato in Giurisprudenza e lavora come insegnante. Insieme a Francesco Casolo, ha scritto “Stanotte guardiamo le stelle” (Feltrinelli, 2016), da cui è stato tratto il pluripremiato cortometraggio “Baradar” con la regia di Beppe Tufarulo, e “I ragazzi hanno grandi sogni”(Feltrinelli, 2018).

Syed Ahmad Shah Sadaat è l’ex ministro afgano delle comunicazioni e della tecnologia che, dopo i contrasti con Ashraf Ghani, Presidente della Repubblica islamica dell’Afghanistan, causati dall’avanzata dei talebani e dalle gestione delle finanze statali, si è dimesso ed ha lasciato il suo Paese, per stabilirsi a Lipsia, principale città della Sassonia. Il 25 agosto scorso Al Jazeera Arabia ha pubblicato su Twitter le sue foto in sella a una bici: divisa arancione e zaino in spalla impegnato nelle consegne per conto di una società di food delivery. Immagini, rilanciate da diversi media arabi, asiatici ed europei, che raccontano la nuova vita di Sadaat: due master in comunicazione e ingegneria elettronica presso l’Università di Oxford: come ministro uno dei suoi compiti era di espandere la telefonia mobile nelle zone rurali dell’Afghanistan, dando accesso a questo servizio anche alle popolazioni che vivono nelle aree più remote della nazione.

Infine la scrittrice canadese Deborah Ellis, considerata una delle più celebri autrici per ragazzi al mondo. Ha lavorato a lungo come assistente sociale viaggiando per il mondo e ascoltando le storie dei bambini che ha incontrato nelle zone devastate dai conflitti. Da molti anni ormai scrive quelle storie, che le sono valse un immenso successo di pubblico e numerosi riconoscimenti. Fra i suoi libri ricordiamo: Il ciclo di Parvana”, edito da Rizzoli (Sotto il burqa”  da cui è stato tratto il film di animazione “The Breadwinner”,  diretto da Nora Twomey. e prodotto da Angelina Jolie , “Il viaggio di Parvana”, “Città di fango” e “Il mio nome è Parvana”), Il coraggio della libellula” (Rizzoli, 2013), Il gatto nella città dei sogni” (Rizzoli, 2016).

Poietika Art Festival è finanziato dalla Regione Molise e realizzato dalla Fondazione Molise Cultura nell’ambito del progetto “ Un Patto per lo Sviluppo della Regione Molise”, con il patrocinio del Comune di Campobasso e dell’Università degli Studi del Molise.

Ingresso gratuito su prenotazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: