ISERNIA – Relazione di fine di mandato, d’Apollonio chiude sferrando un duro attacco a Iorio e al centro-destra

vaccino salva vita
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

ISERNIA – Il sindaco uscente Giacomo d’Apollonio nella mattinata di oggi, mercoledì 20 ottobre, nella Sala Raucci di palazzo San Francesco, ha tenuto una conferenza stampa in cui ha illustrato la “Relazione finale di mandato”.

Un documento in cui ha riassunto quanto realizzato dall’amministrazione comunale isernina durante l’ultima consiliatura 2016-2021. D’Apollonio, nel corso della sua relazione, ha sferrato un duro attacco politico al consigliere regionale Michele Iorio e a Fratelli d’Italia. L’esposizione del lavoro fatto in questi cinque anni è passata in secondo piano dato che, il primo cittadino uscente, si è tolto molti sassolini dalle scarpe attaccando i suoi detrattori.

A fine relazione abbiamo racconto le dichiarazioni di Giacomo d’Apollonio:

“Michele Iorio è solo uno dei rappresentanti politici di questa città – ha esordito d’Apollonio – che a mio avviso non ha oculatamente ponderato il futuro di Isernia spendendo tutto quello che poteva su una nuova amministrazione. Ha preferito concentrarsi sulla questione regionale, sui progetti regionali, giustamente, ma questo ha di fatto impedito e ostacolato una valutazione serena per quanto concerne la città capoluogo di provincia.

Iorio non è il solo responsabile, ma ci sono anche altri attori della politica ugualmente responsabili di quello che è avvenuto a livello politico locale. Che il centro-destra finiva perdente lo si era visto già dal primo turno, liste forti ma poco consenso per il candidato sindaco. Io cinque anni fa ho fatto la mia parte trascinando le liste e vinsi al ballottaggio anche grazie all’aiuto di Melogli.

Mi hanno fatto arrabbiare – continua il sindaco uscente – soprattutto per il mancato rispetto nei miei confronti, ma anche per non aver tenuto conte del lavoro fatto in nome di questo centro-destra. Noi ci siamo impegnati a fondo e lo abbiamo fatto per i cittadini e per la città ma non siamo stati considerati neanche come amministrazione uscente, come da prassi. Nessuno si è preoccupato di chiedermi se mi volessi ricandidare, nessun ringraziamento per l’impegno profuso, evidentemente non è interessato a nessuno. Sicuramente io sono una figura scomoda perché non faccio favori a nessuno, non faccio parte del carrozzone politico e non vado a sedermi nei salotti politici.

Io ho fatto istituzionalmente il sindaco di Isernia, ho difeso i valori del Comune e gli interessi di ogni singolo cittadino, del resto non mi è interessato nulla. Ringrazio Di Sandro per aver proposto il mio nome cinque anni fa, ma anche lui come Michele Iorio non l’ho più visto e sentito. Neanche a chiedermi cosa avessi intenzione di fare come sindaco in carica; hanno preferito scegliere due sconfitti alla precedente elezione. Scelte dissennate, poco credibili e non accettate dai cittadini. Questa politica locale non ha mai fermato un’azione fraticida; noi siamo partiti spaccati per motivi elettorali.

Il centro-destra invece di avere una visione comune delle cose, ha preferito fare una guerra giornaliera su tutti i fronti nei confronti di questa amministrazione uscente. Noi siamo stati perdenti anche per questo perché la spaccatura deriva da questo. Tutti i campioni di preferenze e i signori che hanno fatto opposizione a prescindere, sono responsabili e i primi nemici dell’amministrazione uscente.

La politica locale è rimasta a guardare – ha concluso Giacomo d’Apollonio – e quando io ho chiesto aiuto a Toma e a tutti i politici di fermare questo stillicidio nei confronti di una amministrazione di centro-destra che governava Isernia, sono rimasti tutti a guardare. Tutti i miei appelli sono rimasti inevasi, ho dovuto fare tutto da solo con l’aiuto della Giunta comunale e con i consiglieri che mi hanno sostenuto e lasciato lavorare fino alla fine”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: