ISERNIA – Probabile Giunta a sette con due esterni, ma non mancano i malpancisti

mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

ISERNIA – Finita l’euforia della vittoria elettorale, il sindaco Piero Castrataro ora pensa alla formazione della Giunta comunale.

Un compito che, sulla carta appare semplice, ma in realtà sta già creando qualche fibrillazione nella coalizione di centro-sinistra. Non tutti, infatti, potranno essere accontentati. Il neo sindaco dovrà fare i conti, infatti, oltre che con le competenze dei singoli soggetti, anche con le preferenze ottenute dai consiglieri comunali eletti nelle sue liste e con le aspirazioni personali.

Entro mercoledì Castrataro dovrebbe sciogliere tutte le riserve. Il nuovo esecutivo, a dire dei ben informati, potrebbe contare su 7 assessori, di cui due gli esterni. Una squadra che non puo’ deludere le aspettative di chi ha creduto nelle potenzialità del giovane ingegnere.

Il sindaco ha, secondo la legge, la più ampia discrezionalità nella nomina e revoca degli assessori; nella pratica, però, deve tenere conto delle indicazioni delle forze politiche che lo sostengono e, nel caso di coalizione, ponderare la presenza in Giunta delle stesse. Dal canto suo il sindaco ha confermato che le donne avranno un ruolo importante nel nuovo esecutivo. Il Pd sembra essere il partito più insofferente e per questo rivendica più spazio nella composizione della nuova Giunta.

Tra i papabili per un posto in Giunta la senologa Francesca Scarabeo (Isernia Futura), Ovidio Bontempo (Pd), Sara Ferri (Isernia Verde e Solidale), Elvira Barone (M5S), Angelo Iannone (Isernia Futura) e Domenico Di Baggio (Isernia Futura). Non sappiamo quali scelte opererà il neo sindaco e soprattutto quale criterio vorrà seguire per la formazione della nuova Giunta. Circolano anche dei nomi per i probabili assessori esterni, ma sono solo ipotesi.

Per la poltrona di vicesindaco circolano i nomi di Federica Vici (Volt) o Maria Teresa D’Achille (Pd). Molto ambita sarà anche presidenza del consiglio comunale che si vocifera potrebbe essere assegnata ad una donna.

Non resta che attendere le decisioni del sindaco Castrataro a breve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: