ISERNIA – Criticità al Pronto Soccorso, il personale sanitario: “Situazione insostenibile, pronti allo sciopero”

Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro

ISERNIA – Il personale del Pronto Soccorso replica alla nota Asrem in merito alle criticità presenti nella struttura sanitaria pentra

Di seguito riportiamo la nota stampa integrale diffusa dal personale sanitario:

In relazione alla nota Asrem per quanto attiene il Pronto Soccorso di Isernia, vogliamo precisare quanto segue:

Ritenere normale routine la gestione del nostro servizio in situazioni davvero critiche come quella verificatasi venerdì 22 ottobre 2021, appare davvero singolare.

• Per quel che attiene la situazione relativa alla criticità gestionale all’interno della struttura, come già descritto dal nostro Direttore, al momento della comunicazione, erano presenti 30 pazienti, di cui 11 in attesa di ricovero. Di questi, tre stazionavano da più di 48 ore. Un altro paziente, con fratture di gamba esposta, trattata in Pronto Soccorso con riduzione della frattura e sutura della breccia, era in attesa di un posto letto da 24 ore. Altri pazienti presentavano fratture di femore, scompensi cardiaci importanti, epatosplenomegalia con piastrinopenia, ematurie anemizzanti, cardiopatie ischemiche, ed erano anch’essi in attesa di posti letto che non erano disponibili.

La indisponibilità dei posti letto è un dato frequente e, questo sì, purtroppo, routinario. Spesso siamo costretti, pur in assenza di un’organizzazione adeguata, ad assistere per giorni pazienti che stazionano in Pronto Soccorso per mancanza di posti letto disponibili.

Nella mattinata di venerdì 22 ottobre 2021 stazionavano dalla notte due occlusioni intestinali, che abbiamo dovuto assistere fino alle 12,00, ora in cui è stato possibile procedere al ricovero. Un altro paziente stazionava nella shock room dalla notte, con fibrillazione atriale ad alta frequenza, desaturazione importante e, nonostante le consulenze fatte da rianimatore e cardiologo, permaneva in condizioni critiche e senza possibilità di ricovero.

Accanto a questi pazienti gravi persisteva un flusso costante di nuovi pazienti, che arrivavano in Pronto Soccorso per i motivi più disparati, tra cui un’emorragia endoperitoneale. Al tempo stesso, Il 118 continuava a portare pazienti, anche con sospette ischemie cerebrali.

Noi non sappiamo cosa si legga dalle tabelle della Direzione Generale ma, quando si viene chiamati con note protocollate ed anche in via informale dal nostro Direttore, per delle situazioni critiche, ci si aspetterebbe che qualcuno della Direzione Sanitaria venga ad accertarsi di persona e ci aiuti a risolvere i problemi. Questo non accade mai.

Inoltre, non esistono percorsi chiari in rapporto alle diverse patologie, dal politrauma alle patologie neurologiche, che spesso siamo costretti a trattenere e trattare nei locali del Pronto Soccorso.

A tutto ciò si aggiunge l’espletamento di tamponi rapidi per tutto l’ospedale, senza che nessuno tenga conto del fatto che questo continuo flusso, anche per ricoveri programmabili, crea ulteriori disservizi. Non si comprende, infatti, perché questi tamponi non possano essere eseguiti nei vari reparti, ma debbano gravare sul Pronto Soccorso.

La situazione è resa ancora più critica dalla carenza di dirigenti medici. Va ricordato anche che Il continuo ricorso a personale che proviene da altri reparti con turni aggiuntivi, in assenza di una formazione specifica per le urgenze, crea molti disservizi e, a volte, tensioni nella gestione dei pazienti.

Per tutti questi motivi e per il permanere di queste criticità, riteniamo di dover proclamare lo stato di agitazione, sotto egida sindacale, affinché siano affrontate tutte le criticità esposte e affinché ci vengano date risposte, sempre evase fino ad oggi”.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: