ISERNIA – Grave carenza di personale al Pronto soccorso, Cisl: “È ora di intervenire e risolvere il problema”

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

ISERNIA – La Cisl interviene in merito alla grave carenza di personale al Pronto Soccorso dell’ospedale Veneziale.

Questa Organizzazione Sindacale – si legge in una nota a firma di Anna Valvona (segretario generale aggiunto) e Bruno Delli Quadri (referente sanità pubblica) e indirizzata al dg Asrem Florenzano, al ds Gollo, al direttore amministrativo La Storia e al presidente Toma – è venuta a conoscenza di una missiva inviata dal Direttore del Pronto Soccorso di Isernia in merito alle criticità presenti in questo reparto che mostra purtroppo da anni diverse problematiche connesse alla carenza di personale.

A questa missiva è stato risposto dall’Asrem che tali criticità sono da ritenersi nella gestione di una normale routine e che la situazione è sotto controllo. A malincuore la scrivente ritiene che la situazione non sia affatto sotto controllo, anzi pensiamo che ci sia una situazione di emergenza totale che interessa tutto il personale dipendente e anche i pazienti degenti. Infatti come già denunciato in passato, mancano i medici, non ci sono posti letto a sufficienza, con il verificarsi di pazienti che restano in pronto soccorso per giorni con frequenti disservizi e il restante personale non riesce più a coprire i turni.

Ormai non si riesce più a gestire la fase di emergenza/urgenza anche in considerazione della chiusura del Pronto soccorso di Venafro e anche la situazione del Pronto Soccorso di Agnone che funziona solo sulla carta. Detta situazione è sempre più grave, senza alcun miglioramento e soprattutto senza nessun intervento da parte della Asrem e della Regione Molise. È ora di intervenire e risolvere le carenze strutturali e organizzative che sono evidenti, non solo nel Pronto Soccorso del PO di Isernia, ma anche in tutti gli altri reparti degli ospedali della regione.

È venuto meno il principio che “il diritto alla salute è sacrosanto” e i cittadini molisani stanno purtroppo rinunciando a curarsi nella loro città, rivolgendosi a strutture private convenzionate fuori regione. Per quanto sopra, appreso inoltre della lettera prodotta dal personale del Pronto soccorso ed inviata ai dirigenti Asrem, questa Federazione esprime la piena solidarietà ai dipendenti e nel contempo resta sempre in attesa di risposte per il bene delle lavoratrici, dei lavoratori e di tutti i cittadini molisani”.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: