Sanità, consegnate a Palazzo Chigi le 13mila firme per far venire “Emergency” in Molise

italo testa
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Le 13mila firme, raccolte dal Forum per la difesa della sanità pubblica del Molise, sono state consegnate a Palazzo Chigi dall’on. Testamento e dal sen. Ortis.

Questo il testo integrale della missiva a firma del presidente del Forum per la difesa della Sanità pubblica del Molise, Dott. Italo Testa, indirizzata al premier Draghi e per conoscenza al Ministro della Salute Speranza.

Anche a nome e per conto di molti Comitati sorti in Molise per la difesa della Sanità pubblica regionale Le inviamo un copioso numero di firme dei Cittadini i quali chiedono, con noi, il Suo importante intervento affinché venga invitata l’Associazione Emergency ad inviare, temporaneamente personale sanitario nel Molise per far fronte alla gravissima carenza di Medici ed Infermieri nel nostro territorio.

Le motivazioni alla base della richiesta derivano dalla impossibilità di ricevere cure adeguate da parte dei malati, sia acuti che cronici, ai quali attualmente e da molto tempo non vengono assicurati neanche i L.E.A. checché ne dicano i vari documenti pubblicati dalle fonti ministeriali. 15 anni di gestione commissariale della Sanità a causa di un debito sanitario apparentemente, ma forse fraudolentemente, insanabile ha ridotto, per il conseguente blocco del turnover, in maniera eccessiva il numero degli addetti nelle Strutture sanitarie pubbliche, molto oltre di quello fisiologico legato alla scellerata chiusura del numero degli iscritti nelle facoltà di Medicina in Italia.

Oggi nel Molise mancano Medici, Infermieri ed Ausiliari nei Pronto Soccorso nei Reparti di Degenza, nelle Rianimazioni e nei Servizi degli Ospedali pubblici, ma anche nei servizi per le emergenze come il 118 le cui ambulanze viaggiano senza Medici a bordo e nel Territorio. Interi Ospedali pubblici sono stati chiusi, come chiusi sono stati Reparti Ospedalieri senza che tuttavia il debito sanitario sia stato azzerato.

La gravissima carenza di personale, oltre alla mancanza di una struttura dedicata, sono state alla base del grande numero di decessi durante le prime ondate della pandemia da Covid-19, percentualmente superiore a quelli avvenuti nella ricca Lombardia.

Abbiamo chiesto ai Commissari ad acta che si sono succeduti negli ultimi due anni di far bandire i concorsi per assumere Medici ed infermieri ed in attesa del lungo iter procedurale di attivarsi presso il Governo, per far atterrare, temporaneamente, in Molise la Struttura di Emergency, ma non abbiamo ricevuto alcuna risposta.
Pertanto, anche su proposta della cittadinanza, abbiamo raccolto le firme per la petizione che Le inviamo direttamente confidando in una Sua risposta.

Al CD che oggi Le inviamo tramite i nostri Parlamentari seguiranno le firme sul cartaceo che cercheremo di portarle direttamente”.

Per il Forum per la difesa della Sanità pubblica del Molise

Il Presidente

Italo Testa

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: