POLITICA – Pnrr, il ministro Bianchi a Campobasso: “Oltre 530 milioni di investimenti per il Molise”

Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Nella mattinata di oggi, venerdì 3 dicembre, il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, è intervenuto alla tappa molisana di “Italiadomani-Dialoghi sul Piano nazionale di ripresa e resilienza”.

L’evento di oggi, tenutosi nell’Aula Magna dell’UniMol, è stato organizzato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri con il supporto del Comune di Campobasso, della Prefettura di Campobasso e dell’Università degli Studi del Molise. Oltre al ministro Bianchi, sono intervenuti il governatore Donato Toma, il Sindaco di Campobasso Roberto Gravina e il Rettore dell’Università degli Studi del Molise Luca Brunese.

Il ministro Bianchi ha annunciato che sull’intero volume di investimento del Pnrr, oltre 530 milioni di euro sono disponibili per il Molise su tutti i programmi, essenzialmente per infrastrutture, istruzione, salute e il lavoro.

“Per quanto riguarda l’istruzione – ha affermato Bianchi – 118 milioni sono disponibili sui bandi già attivi. Credo che sia un evento molto importante che da una parte rilancia il bisogno di programmazione, cioè del cominciare a vedere il territorio nel suo insieme, dall’altra il Pnrr mette in evidenza quali sono i punti fondanti: scuola, salute, lavoro, le infrastrutture e la sicurezza.

Abbiamo voluto essere presenti a Campobasso – ha continuato il ministro – per significare ancora una volta come si tratti di un Piano che riguarda tutta l’Italia. E’ un segnale molto importante che il Governo dà a tutto il Paese e principalmente al Sud, Molise compreso.

Al Sud – ha concluso il ministro – sono destinati il 40% dell’ammontare delle somme disponibili da investire su asili nido e scuole dell’infanzia. Questo vuol dire permettere a tutti i bambini del nostro Paese di avere le stesse opportunità. Vuol dire recuperare le differenze, oggettive, tra Nord e Sud”.

Il sindaco Gravina ha parlato ed illustrato il progetto presentato dall’Amministrazione comunale di Campobasso e risultato vincente con il PINQUA, per una cifra di 15 milioni di euro, che rientra già di diritto nei progetti finanziabili dal PNRR.

“La salute e la sanità sono alcuni degli altri assi fondamentali degli investimenti del PNRR – ha aggiunto Gravina – che proprio per questo può essere, ancor di più, un’opportunità che assolutamente il nostro territorio non deve farsi scappare, per migliorare la qualità dei servizi e, di conseguenza, la qualità di vita degli abitanti della nostra regione.”

Sempre per quanto riguarda le prime azioni del PNRR a livello nazionale, va ricordato che sono stati  pubblicati il 30 novembre i primi bandi del PNRR relativi all’istruzione, che destinano a livello nazionale 5,2 miliardi (un terzo dei complessivi 17,59 previsti nel PNRR per quest’ambito) alla realizzazione e messa in sicurezza di asili nido e scuole per l’infanzia, per la costruzione di scuole innovative, per l’incremento di mense e palestre, per la riqualificazione del patrimonio edilizio scolastico.

Alle regioni del Sud, Molise compreso, sarà destinata una quota di finanziamenti che oscillerà tra il 40 e il 57 per cento circa del totale, con in più una specifica clausula di salvaguardia: se qualche Regione meridionale non riuscirà ad assorbire tutte le cifre disponibili, il residuo sarà comunque redistribuito al Sud.

 

 

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: