EVENTO – A Montaquila la V Edizione del Presepe Vivente “Per le vie di Betlemme”

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica

MONTAQUILA – Torna il tradizionale appuntamento nelle vie del paese torna dopo lo stop imposto dalla pandemia in nuova location.

L’Associazione PromoSociale Montis Aquilis organizza la V edizione del Presepe Vivente, in programma a Montaquila il 18 e il 19 dicembre 2021. Da quando, sei anni fa, a Montaquila è cominciata la tradizione di inscenare per le vie, i cortili e le cantine, le abitudini e i momenti di vita quotidiana di un tempo, nulla ha mai impedito di realizzare l’ormai tipico Presepe Vivente nelle notti che precedono il Natale.

La pandemia ha invece imposto, nell’anno passato, di sospendere momentaneamente l’evento mettendo in pausa quello che per l’Associazione Montis Aquilis, ma ormai anche un po’ per tutti i Montaquilani, è il vero Natale, fatto di vestiti d’epoca, luci soffuse e antichi mestieri. Sabato 18 e domenica 19 dicembre, a partire dalle ore 18, ad accogliere i visitatori ci saranno diverse scene e figuranti, assicurano dall’organizzazione curata dall’Associazione Montis Aquilis col patrocinio del comune di Montaquila.

La V edizione del Presepe Vivente di Montaquila rientra nel cartellone di eventi di “Turismo è Cultura 2021” della Regione Molise ed è cofinanziato dal Patto per lo Sviluppo del Molise. Intorno alla capanna della natività, nelle due serate, l’atmosfera sarà riscaldata dal suono delle zampogne, dagli artisti di strada, dalle rievocazioni delle scene di vita quotidiana e da quelle tipiche del presepe di natale.

Domenica 19, la chiusura della manifestazione sarà affidata al Giuliano Gabriele Trio che, a partire dalle ore 20, accompagnerà il pubblico nella storia della “Tregua di Natale”, uno spettacolo musicale liberamente ispirato ad un fatto accaduto nel dicembre 1914, durante la Prima Guerra Mondiale. Lungo il fronte occidentale, fra le truppe tedesche e britanniche schierate nelle trincee, avvennero una serie di “cessate il fuoco” non ufficiali durante i quali i soldati presero a scambiarsi auguri, canti e doni, incontrandosi nella terra di nessuno. 

Attraverso questa suggestiva storia vogliamo condividere “la nostra tregua”, quella quotidiana tra gli uomini, cercando uno spunto di riflessione fra i canti più significativi della tradizione popolare natalizia, armonie dolci e allo stesso tempo aspre del nostro meridione e non solo, affidando ancora una volta alla musica il compito di veicolare il potente messaggio di pace di un Natale simbolo di vicinanza tra i popoli.

Ad impreziosire il magico intercalare di canti popolari natalizi rielaborati e brani originali, la narrazione della natività vista dagli occhi di Miriam, attraverso la lettura di alcuni dei passi più significativi del libro di Erri de Luca “In nome della Madre” in cui echi ancestrali trasfigurano in dolci armonie quel canto lusinghiero per chi sa scrutare a fondo la bellezza, per chi sa riconoscere l’eterna meraviglia dell’anima. Ancora una volta alla musica il compito – con questa rappresentazione trascendentale – di veicolare il potente messaggio di rinascita e ripartenza tra i popoli.

Stiamo lavorando molto duramente per cercare di realizzare questa manifestazione nel modo più sicuro possibile, sia per i figuranti che per tutti coloro che vorranno passare insieme a noi le due serate – assicurano dall’organizzazione – Poche e semplici regole con le quali ormai abbiamo imparato a convivere, ma indispensabili per garantire la nostra sicurezza e per garantire la buona riuscita di questa manifestazione”.

Quest’anno la manifestazione cambierà quindi scenario ma resterà intatta la magia dell’atmosfera natalizia e della rappresentazione. In una piazza Dante Alighieri allestita in richiamo alla tradizione del Natale e del posto si assiste alla nascita di Gesù Bambino, venuto al mondo in un umile mangiatoia. La commovente immagine della natività sarà accompagnata dal calore del fuoco, dalle melodie del periodo Natalizio, dal rumore di mani laboriose e sapienti degli artigiani del luogo e dalle scene di vita quotidiana. Non lasciatevi sfuggire queste due magiche serate!

Alla novità della location proposta si affiancheranno però anche le nuove disposizioni in materia di svolgimento in piena sicurezza degli eventi nel contrasto della pandemia da Covid 19 come ingressi contingentati, percorsi delimitati, obbligo di indossare la mascherina e di possedere il Green Pass.

La manifestazione di quest’anno cambierà quindi location spostandosi in piazza Dante Alighieri in modo da assicurare a figuranti e visitatori la massima sicurezza in merito al rispetto delle norme di prevenzione dal contagio da Covid19. Per lo spettacolo musicale “La tregua di Natale” vista la disponibilità limitata di posti a sedere, è consigliabile prenotare il proprio posto contattando l’Associazione Montis Aquilis tramite le pagine Facebook e Instagram, alla mail montisaquilisaps@gmail.com o ai numeri 3335869980 o 3663661916.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
fabrizio siravo assicurazioni

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
fabrizio siravo assicurazioni
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
error: