ISERNIA – Elezioni provinciali, a sorpresa il Consiglio di Stato riammette la lista di centro-destra

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica

ISERNIA – A sorpresa il Consiglio di Stato riammette la lista di centro-destra alla competizione elettorale del 18 dicembre.

Il ricorso al Consiglio di Stato era stato presentato dal presidente della Provincia Alfredo Ricci e dai candidati della lista respinta. L’udienza si è svolta oggi, martedì 14 dicembre, alle ore 12. A difendere le ragioni degli esclusi gli avvocati Giacomo Papa e Stefano Scarano. Lo scopo del ricorso era quello di annullare l’integrale riforma della sentenza con cui il Tar Molise aveva respinto il ricorso proposto dai candidati del centro-destra appellanti.

Dopo l’ufficio elettorale provinciale, anche il Tar aveva confermato l’esclusione della lista denominata “Autonomia e Identità“, prospettando una vittoria “a tavolino” del centro-sinistra. La lista era stata esclusa a causa di un ritardo di quattro minuti (ore 12.04) nella consegna dei documenti, presso l’ufficio elettorale, rispetto al termine ultimo di presentazione fissato per le ore 12 di domenica 28 novembre.

Per i giudici del Tar i ricorrenti non avevano spiegato il motivo per cui la documentazione, pur trovandosi all’interno della sede provinciale, non era stata consegnata per tempo all’ufficio ricevente. “Ne consegue – scriveva nella sentenza il Tar – un’ulteriore conferma dell’imputabilità del ritardo ai delegati e/o ai presentatori della lista, che non hanno diligentemente assolto agli oneri di diligenza su di loro incombenti per la consegna tempestiva della documentazione necessaria”.

Oggi il colpo di scena, i giudici di Palazzo Spada hanno dato ragione ai ricorrenti riammettendo la lista “Autonomia e Identità” (centro-destra) alle provinciali del 18 dicembre.

“Il Consiglio di Stato – si legge nella sentenza – in sede giurisdizionale (Sezione Seconda), definitivamente pronunciando sull’appello, come in epigrafe proposto, lo accoglie e, per l’effetto, in riforma della sentenza gravata, annulla la ricusazione della lista elettorale “Autonomia e identità” per le elezioni del Consiglio provinciale di Isernia del 18 dicembre 2021, della quale va disposta l’ammissione alla competizione elettorale. Dispone che l’autorità competente provveda al congruo differimento della data di svolgimento delle medesime elezioni e che sia data comunicazione della presente pronuncia, a cura della Segreteria della Sezione, al Presidente della Provincia di Isernia, nonché al Prefetto della Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo di Isernia e al Presidente della Regione Molise. Spese del doppio grado di giudizio compensate. Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall’autorità amministrativa”.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
fabrizio siravo assicurazioni

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
fabrizio siravo assicurazioni
colacem

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
error: