REGIONE – Caro bollette, il M5S chiede l’istituzione di un fondo straordinario

mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Caro bollette e caro trasporti, il M5S ha presentato una mozione in Consiglio regionale chiedendo al governo regionale di istituire un fondo straordinario, destinato ai nuclei familiari meno abbienti e alle piccole e medie imprese molisane.

“Nel corso dell’ultimo trimestre, infatti, le bollette di luce e gas sono aumentate in maniera esponenziale, con costi persino triplicati rispetto agli anni precedenti. A risentire maggiormente dei rincari, sono proprio le famiglie a basso reddito, ma anche imprese e artigiani. Molti di questi potrebbero essere addirittura costretti a chiudere le attività, se non si interviene mitigando l’impatto dell’aumento dei costi.

Il quadro generale, insomma, parla di una vera e propria emergenza sociale, che rischia di far collassare il nostro tessuto economico già alle prese con la mancanza di lavoro e con i costi delle materie prime lievitati alle stelle.

Il Governo centrale vuole intervenire annullando gli oneri per la luce fino a 16KWh, nonché abbassando al 5% l’Iva sul consumo del gas per usi civici e industriali, fino a marzo 2022. Ma riteniamo che queste misure, sebbene opportune, non siano sufficienti per sostenere appieno le difficoltà dei consumatori e delle imprese molisane.

In particolare se si sommano a questi problemi i minori guadagni dovuti all’emergenza sanitaria.

Non bisogna poi dimenticare l’innalzamento dell’inflazione al 3% per tutto il 2022, come rilevato dal Codacons. A questo punto, appare necessario e fondamentale intervenire con misure concrete da mettere in campo repentinamente anche a livello regionale. Quella di istituire un fondo straordinario appare la più percorribile.

Per queste ragioni, chiediamo al presidente Donato Toma di trovare risorse in grado di ridurre il caro-vita, ripartendo i fondi da individuare con criteri di ordine reddituale. Ed ancora, di farsi portatore di questi problemi, già discussi in Conferenza Stato-Regioni e sui tavoli ministeriali competenti, in modo da trovare soluzioni che possano essere valutate a seconda delle differenti esigenze territoriali.

Appare evidente che in fatto di consumi di luce e gas il Molise, regione prevalentemente montuosa, non può essere paragonata ad altre dove oggettivamente c’è un minore impiego di energia, soprattutto per il riscaldamento in abitazione.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

momà
Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

momà
Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Bar il Centrale Venafro
Agrifer Pozzilli
Edilnuova Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
fabrizio siravo assicurazioni
error: