Tutto pronto per la prima mezza maratona “Provincia di Isernia-Città di Venafro”. La presentazione alla Liberty

mezza maratona, Provincia di Isernia, Città di Venafro
La Molisana Natale plastica
Boschi e giardini di Emanuele Grande
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

VENAFRO – Si è tenuta questa mattina presso la Palazzina Liberty la conferenza stampa di presentazione della prima mezza maratona “Provincia di Isernia-Città di Venafro”.

Oltre ai presidenti delle due società di atletica più importanti della provincia pentra, Agostino Caputo dellla NAI e Massimiliano Terracciano dell’Atletica Venafro, sono intervenuti il sindaco di Venafro Alfredo Ricci, il consigliere comunale con delega allo sport Fabrizio Tombolini, Donatella Perrella presidente CIP Molise ed Elisabetta Lancellotta presidente CONI provincia di Isernia.

Ad organizzare la gara nazionale “Half Marathon” 1° Trofeo “Provincia di Isernia-Città di Venafro” che si terrà domenica 13 febbraio, la Nuova Atletica Isernia e l’Asd Atletica Venafro. Entrambi i presidenti delle citate società Caputo e Terracciano parlano di evento unico per il Molise «Questo connubio fra due società antagoniste sportivamente, ma che hanno messo insieme tutte le forze per organizzare un evento unico nel Molise, ha già raggiunto un risultato straordinario: il numero delle iscrizioni. – dicono Caputo e Terracciano – Infatti, sono 583 gli atleti iscritti che prenderanno il via alla prima mezza maratona “Provincia di Isernia-Città di Venafro“.

Al nastro di partenza, domenica alle 9:30, ci sarà anche un nome importante nel panorama dell’atletica nazionale su strada, Daniele D’Onofrio, che farà l’allenamento di rifinitura in vista dell’appuntamento che lo attende domenica 20 febbraio a Siviglia. Un atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Oro della Polizia di Stato, classe 1993 che si è laureato campione italiano di mezza maratona a Fucecchio nel 2016 con il tempo di 1.03.29. E’ stato questo il primo titolo nazionale ottenuto da Daniele, seguito dai Campionati Europei di Amsterdam dello stesso anno.

La mezza maratona è una delle maratone più partecipate in assoluto, il percorso pianeggiante piace ai podisti. Il percorso quindi, completamente in piano, sarà veloce e con tutta probabilità spettacolare. Due giri da 10 chilometri, che si estenderà dal Lungorava verso la bonifica venafrana attraverso, strada Camiciola per poi continuare su via Ficora di Morra e su via Sedia di Monsignore.

Ai nastri di partenza anche Silvia Furlani, atleta paraolimpica, la cui storia è stata raccontata da Donatella Perrella, presidente del CIP Molise “La scoperta della sclerosi multipla per l’atleta friulana è stata un punto di partenza per una nuova vita, che nel 2019 l’ha portata a disputare ben 25 maratone. La sua presenza a Venafro, accompagnata da Ivana Di Pilla, delegata regionale Fispes, nonché tecnico Fispes e NAI, vuole essere un messaggio di speranza per tutti: perché per tutti lo sport è in binomio con il benessere“.

Una scommessa vinta nonostante le vicissitudini e visto il momento eccezionale davvero un plauso va gli organizzatori per questa scelta coraggiosa” queste le parole del sindaco Alfredo Ricci in apertura della conferenza stampa.
Un evento – continua il primo cittadino – che ci auguriamo essere il primo di tante edizioni, perché, come amministrazione, contiamo per il futuro di mettere a punto alcuni aspetti, in primis il percorso. Percorso che quest’anno mette in mostra le bellezze naturalistiche del territorio venafrano, mentre in futuro non ci dispiacerebbe un passaggio presso i siti culturali, penso al Verlasce, ma per questo servono le necessarie autorizzazioni del Ministero della Cultura“.

Il consigliere con delega allo Sport, Fabrizio Tombolini, ha sottolineato quanto sia importante sostenere e supportare le associazioni che tanto si spendono per il territorio: “La gara di domenica, aldilà dell’importanza che riveste dal punto di vista sportivo, ha dato respiro anche alle attività ricettive che hanno fatto registrare il pieno e per questo motivo che come comune ci siamo adoperati per la ricerca di un piano B quando ci sono state delle criticità sul percorso inizialmente programmato“.

Anche Elisabetta Lancellotta, delegato provinciale CONI Molise, ha rimarcato l’importanza della collaborazione del comune di Venafro per la buona riuscita della manifestazione. “Le istituzioni tutte e anche la politica devono tener conto dell’importanza che riveste lo sport dal punto di vista sociale e per la salute. Lo sport ha subito gli effetti più devastanti della pandemia: associazioni sportive e  famiglie ancora faticano a ritrovare il loro equilibrio e quindi tutti e soprattutto il CONI non possiamo che dare pieno appoggio a questa iniziativa per il coraggio che hanno avuto gli organizzatori e invito le altre istituzioni a fare come il comune di Venafro nella valorizzazione dello sport“.

Il ringraziamento finale è stato tutto per i volontari perché un evento di tale portata necessita di menti, ma anche di tante braccia.
L’appuntamento per appassionati e non è per domenica a Venafro alle ore 9.30.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo Patriciello, Lega, Europee
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
Agrifer Pozzilli
Edilnuova Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
fabrizio siravo assicurazioni
error: