CALCIO – Campobasso senza sbavature contro il Monopoli

serie C, Campobasso, Monopoli
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
La Molisana Natale plastica
Boschi e giardini di Emanuele Grande

CAMPOBASSO – Turno infrasettimanale delicatissimo per il Campobasso. In notturna affronta il Monopoli, una delle migliori formazioni di questo campionato che, tuttavia, lascia ai rossoblù l’intera posta in palio, così come all’andata.

Circa duemila gli spettatori presenti sugli spalti (circa 100 dei quali provenienti da Monopoli) complice forse anche la diretta televisiva che Rai Sport ha dedicato all’incontro e che ha invogliato molti tifosi a seguire il match comodamente da casa risparmiandosi i 5 gradi di temperatura registrati al Nuovo Romagnoli.

Il Campobasso, in completo viola, si presenta alla 27esima giornata del torneo reduce da una cocente sconfitta rimediata nell’ultimo turno di campionato a Pagani, contro una diretta concorrente per la salvezza, e con la consapevolezza che non può più permettersi passi falsi.
Cudini inizialmente cambia modulo e schiera il 3-4-3 arretrando Persia sulla linea difensiva con Menna e Dalmazzi. Sulle fasce Pace e Sbardella a supporto di un centrocampo composto da Tenkorang al posto dello squalificato Bontà, e Candellori. Novità anche in attacco. Con Liguori che parte dalla panchina, tocca al tridente formato da Di Francesco, Merkaj ed Emmausso sfondare il forte muro degli avversari che difendono a tre con Arena, Mercadante e Bizzotto. Il 3-5-2 dei pugliesi si completa con Piccinni, Langella, Veteritti, Quaini e Guiebre in mediana e Starita- Grandolfo coppia d’attacco.

Primi minuti di studio tra le due squadre attente più a non concedere spazi che a scoprirsi. La prima emozione arriva al decimo e porta la firma di Tenkorang che raccoglie un ottimo cross dalla sinistra e di testa manda la palla di poco a lato.
La manovra su entrambi i fronti sembra ingessata ed è difficile trovare varchi fra le linee. Solo un calcio di punizione dal limite dell’area, concesso al 22’ al Campobasso dall’arbitro Lovison di Padova, regala ai tifosi di casa la speranza di un’emozione. Ma ci pensa Emmausso a farla rimanere solo una speranza calciando la palla lontanissima dai pali della porta difesa da Loria.
Poi più nulla fino al 41’ quando è il solito Tenkorang a provarci sottorete sugli sviluppi di un calcio d’angolo. L’estremo difensore ospite intercetta la conclusione e sventa il pericolo.
E’ l’ultima occasione di un primo tempo giocato prevalentemente a centrocampo, con una leggera supremazia del Campobasso ma anche con un Monopoli che non è andato mai in affanno, dimostrando sicurezza ed una buona disposizione in campo.
E l’inerzia della partita sembra non cambiare nel secondo tempo. Almeno fino a quando i ragazzi della Curva Nord “Michele Scorrano” non alzano la voce intensificando il sostegno ai propri beniamini. E allora ci pensa Tenkorang a ripagarli, deviando in rete un traversone basso dalla destra di Sbardella. Il cronometro segna 57’ e il lupo è in vantaggio!
Cudini cambia subito lo scacchiere, riportando la difesa a quattro con Pace e Sbardella esterni, inserendo Rossetti al posto di Di Francesco e avanzando in mediana un ottimo Persia che qualche minuto più tardi lascia stremato il campo per far posto a Vanzan. Stessa sorte tocca all’82’ anche all’acciaccato Menna e a Merkaj che lasciano il posto a Fabriani e Liguori.

Il tecnico dei pugliesi, Colombo, non sta a guardare e butta nella mischia Rossi, Buscaglia e Natalucci per Mercadante, Piccinni e Grandolfo e, a seguire, D’Agostino per Langella. Forze fresche ma senza snaturare il modulo di partenza.
Il cronometro scorre ed il Monopoli non riesce a rendersi pericoloso dalle parti di Raccichini, grazie anche ad un Campobasso molto concentrato che chiude tutti gli spazi e riesce anche a rendersi ancora pericoloso al 89’ con Liguori che dalla distanza impegna Loria ad un intervento a terra.
L’arbitro concede 6 minuti di recupero. Un’eternità per il Campobasso che intravede la seconda vittoria interna di questo campionato e, soprattutto, 3 importantissimi punti per la sua corsa salvezza. Un’occasione da non buttare al vento. I lupi lo sanno bene, difendendo a denti stretti il risultato e alla fine esplode la gioia di giocatori, tifosi e società per un successo che restituisce morale e giusta consapevolezza a tutto l’ambiente in vista della volata finale di questo campionato.

Luca Marracino

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo Patriciello, Lega, Europee
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Agrifer Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Edilnuova Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Bar il Centrale Venafro
error: