UniMol e il progetto europeo Cudhima: delegazione internazionale in Molise per il seminario sul management e marketing culturale

Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica

CAMPOBASSO – L’Università degli Studi del Molise è capofila del progetto europeo CUDHIMA (Curriculum Development: An innovative Master in History and Archaeology) finanziato dal programma europeo ERASMUS + KA2 (1-3 marzo 2022).

Punto progettuale centrale – si legge in una nora diffusa dall’UniMol -: organizzazione e accreditamento di un percorso di alta formazione universitaria per la valorizzazione del patrimonio culturale in un’ottica di modernizzazione e internazionalizzazione, e in quadro europeo, del sistema universitario tunisino in un quadro europeo. 

Il Master, dopo due anni di lavoro e collaborazione internazionale, è stato accreditato dal Ministero tunisino della pubblica istruzione e, in questa fase finale di progetto, vede i docenti delle otto università partner (UniMol, Università di Alicante, Università di Masaryk, Brno, Università internazionale di Roma, Università di Cartagine, Università di Sfax, Università di Gabès, Università di Monastir) portare a termine le attività di formazione e di valutazione dei risultati di progetto.

Nella prima settimana di marzo, UniMol ospiterà nella nostra regione una delegazione di docenti delle università europee partner per confrontarsi, discutere e formarsi sui temi del Cultural Management e Marketing.

Il primo marzo, alle 10.00, la delegazione sarà a Termoli, ospite del MACTE (Museo di arte contemporanea) per poi spostarsi alle 11.30 verso il Borgo Antico dove, durante la visita al Castello Svevo, incontrerà l’Assessore alla Cultura Michele Barile che porterà il saluto di benvenuto dell’Amministrazione comunale. In serata il programma prevede alle 18.00 l’arrivo a Campobasso, al Museo dei Misteri, con una visita guidata dalla prof.ssa Letizia Bindi (UniMol) e curata dall’Associazione Misteri e Tradizioni (di Giovanni e Liberato Teberino).

La giornata di mercoledì 2 marzo include diversi incontri: il primo presso il Laboratorio archeologico dell’Università del Molise curato dalla prof.ssa Antonella Minelli (UniMol); per proseguire poi verso gli scavi del sito archeologico di Sant’Elia a Pianisi, diretti dal prof. Carlo Ebanista (UniMol), grazie al progetto sostenuto dalla Regione Molise. Anche qui un momento di saluti istituzionali per la delegazione internazionale che sarà accolta dall’Amministrazione comunale locale, direttamente dal sindaco signor Biagio Faiella.

L’ultimo giorno, giovedì 3 marzo, si ritorna a Campobasso con la visita del Museo Sannitico e un tour guidato dal dr. Davide Delfino della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del Molise. Sarà poi l’occasione per la delegazione di incontrare anche l’Associazione culturale ME.MO.

L’intenso programma si arricchisce inoltre di alcune ore di formazione espletate nelle aule universitarie di UniMol dai docenti Angelo Presenza e Michele Modina che affronteranno i temi del Cultural Tourism Hackathon – a) how to apply management skills for valorizing cultural heritage through startup competitions e b) how to apply the Lean Startup approach for valorizing cultural heritage”.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

fabrizio siravo assicurazioni
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
fabrizio siravo assicurazioni
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
error: