CORTE DEI CONTI – Inaugurato l’anno giudiziario: peggiorano i conti della Regione

corte dei conti molise
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Nel corso dell’inaugurazione dell’Anno giudiziario 2022, il procuratore regionale ha evidenziato diverse criticità.

Con un evento in videoconferenza, in osservanza delle misure anti-Covid, è stato inaugurato l’anno giudiziario della Corte di Conti del Molise.

Ad introdurre i lavori è stato il presidente della Sezione giurisdizionale regionale, Tommaso Viciglione, che ha illustrato l’attività  svolta nel 2021. In seguito è stato il turno del Procuratore regionale, Salvatore Nicolella, dalla cui relazione sono emersi dati preoccupanti che evidenziano un peggioramento dei conti della Regione.

In particolare, nel corso del 2021 la Procura regionale presso la Sezione Giurisdizionale per il Molise della Corte dei Conti ha aperto 608 procedimenti istruttori, effettuato 651 richieste istruttorie, disposto 571 archiviazioni.

Al 31 dicembre 2021 risultavano giacenti 2.598 fascicoli istruttori, situazione determinata per lo più dalla carenza di personale e da un organico sottodimensionato.  “I totali riportati risultano –ha spiegato il Procuratore Nicolella – nonostante l’Ufficio abbia incrementato nell’anno di riferimento, e ancora coltivi nella attualità, , l’attività legata al progetto per lo smaltimento dell’arretrato e l’efficientamento dei processi, promosso dal Segretariato Generale”. E’ emerso inoltre come la  situazione relativa alle giacenze di fascicoli” sia stata determinata anche da una costante e corposa quantità di denunce che vengono nel tempo acquisite con ritmo costante.

Il Procuratore ha inoltre evidenziato “il notevole carico di lavoro che grava sulla Procura regionale per il Molise, a fronte di un ambito territoriale di competenza esteso a tutto il territorio regionale e di un organico, magistratuale e amministrativo, ben al di sotto di quello degli Uffici dell’Autorità giudiziaria ordinaria appare sicuramente sottodimensionato”.

Nella relazione della presidente della Sezione regionale di controllo Lucia Valente, l’accento è stato posto sulla situazione dei conti pubblici.  “Il risultato di amministrazione della Regione Molise – ha spiegato Lucia Valente -seppur concretizzatosi in un disavanzo inferiore di 40 milioni di euro rispetto a quello dell’esercizio precedente, è risultato sostanzialmente non veritiero e, peraltro, superiore a quello delle altre Regioni italiane in rapporto alla popolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
Agrifer Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Edilnuova Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
error: