CALCIO – Al “Selva Piana” di scena il Messina. Per la corsa alla salvezza una gara ogni tre giorni fino al 30 marzo

Boschi e giardini di Emanuele Grande
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – La Lega pro torna a tamburo battente. Per il Campobasso non ci sarà un attimo di respiro in questa seconda parte del mese di marzo: si giocherà ogni tre giorni fino al 30, giorno in cui è stato fissato il recupero contro il Picerno. Dopo la delicata sfida salvezza di domani contro il Messina, ci sarà la prova Catania, salvato ancora una volta dal tribunale che ha concesso un terzo bando per la ricerca di acquirenti, mercoledì e il Latina domenica prossima.

In questa fase del torneo, i rossoblù si giocheranno una larga fetta di stagione affrontando avversari alla portata che potrebbero fruttare gli agognati sette punti mancanti alla quota salvezza.

Il Messina non verrà di certo a fare una scampagnata in Molise. Grazie agli acquisti di gennaio, in questi due mesi i giallorossi hanno raccolto ben 15 punti agguantando la zona salvezza diretta con il Campobasso a un solo punto di distanza seppur con una partita e mezza in meno. Proprio il presidente peloritano Sciotto ha detto la sua sul momento della squadra “A fine girone d’andata eravamo ultimi con 15 punti, gli stessi della Vibonese ma con scontri diretti a sfavore, e oggi siamo a 32 punti. Senza alcuna cessione, abbiamo inserito nel mercato invernale altri otto calciatori, perché ero consapevole che a questa squadra servissero dei leader, dentro e fuori dal campo, e l’assenza di calciatori come Piovaccari e Rizzo si è sentita con la Juve Stabia. Ad ogni modo, speriamo di riprenderci perché il cammino verso la salvezza è molto lungo e insidioso. La prossima gara con il Campobasso è determinante, ma saranno importanti anche le gare successive con Catanzaro e Avellino. Tre sfide non semplici ma speriamo di fare risultato e riprendere la strada giusta”. Tra le fila dei siciliani mancherà il terzino Morelli, squalificato per tre giornate. Sembra invece certa la presenza dell’esperto bomber Piovaccari, reduce da una settimana ai box causa Covid.

A Campobasso l’ambiente è frenetico, c’è voglia di scendere in campo per raggiungere quanto prima l’obiettivo stagionale. La vittoria è auspicabile, ma anche il pareggio non sarebbe da buttare per tenere i peloritani a debita distanza in attesa dei recuperi. Non si gioca da due settimane causa neve e questo potrebbe essere un vantaggio per i lupi che arrivano allo scontro con i siciliani maggiormente riposati. Mancheranno all’appello i lungodegenti Zamarion, Emmausso e Giunta. Tutti disponibili gli altri. Probabilmente mister Cudini schiererà la stessa formazione studiata per Picerno, un più attento 4-3-1-2 che potrebbe garantire più copertura a centrocampo. Raccichini in porta dietro la difesa composta da Sbardella, Menna, Dalmazzi, Pace. Rombo a centrocampo con Persia perno basso dietro Candellori che garantirà la solita legna al duo Rossetti-Liguori. Ai lati agiranno capitan Bontà (100 presenze in rossoblù per lui) e Tenkorang. Arbitrerà Petrella di Viterbo con fischio d’inizio alle 17.30.

Andrea Zita

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo Patriciello, Lega, Europee
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo Patriciello, Lega, Europee
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Bar il Centrale Venafro
Edilnuova Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Agrifer Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
error: