VENAFRO – Bombardamento del 15 marzo 1944, Cotugno: “Emozioni più forti per questo anniversario”

Smaltimenti Sud
Boschi e giardini di Emanuele Grande
mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica

VENAFRO – La città commemora il bombardamento del “fuoco amico” del 15 marzo del ’44 che procurò 140 vittime civili.

“Una linea sottile – scrive Cotugno – unisce quella tragica giornata del 15 marzo 1944, quando Venafro fu bombardata per errore dagli alleati, alla guerra che nel pieno dell’Europa sta sconvolgendo l’Ucraina e il mondo intero.

Emozioni più forti – continua l’assessore regionale – per questo anniversario che, come i nostri giovani studenti hanno voluto testimoniare, non è diverso da quanto sta accadendo in città come Mariupol, devastata in queste ore e divenuta “città-martire” dell’invasione russa, dove centinaia sono i civili che hanno perso la vita.

La guerra – conclude Cotugno – è morte, è distruzione, e la città di Venafro ne ha ancora i segni di quel terribile bombardamento che gli è valsa la medaglia d’oro al Merito civile per “mirabile esempio di spirito di sacrificio ed amor patrio…”

C.C..

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
Agrifer Pozzilli
Edilnuova Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
Esco Fiat Lux Scarabeo
error: