AMBIENTE – Ecoforum Molise, presente e futuro dell’economia circolare in regione

Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Oggi la quarta edizione del forum sull’economia circolare. Diversi i temi affrontati durante l’iniziativa. 30 i Comuni “Rifiuti Free” premiati, con Ferrazzano che raggiunge il miglior risultato.

Si è svolta oggi presso l’aula Modigliani dell’Università del Molise la quarta edizione dell’Ecoforum Molise, l’evento organizzato annualmente da Legambiente Molise in collaborazione con l’Università degli Studi del Molise e la Camera di Commercio del Molise. L’Edizione di quest’anno ha avuto come tema principale le iniziative, pratiche e progettualità a supporto dello sviluppo dell’economia circolare, con testimonianze di livello nazionale e regionale.

Ampio il dibattito su come sviluppare l’economia circolare, settore in cui, secondo uno studio della Commissione europea sul primo Pacchetto di misure per l’economia circolare, si stima un aumento di oltre 170 mila nuovi posti di lavoro in Europa entro il 2035. Per queste motivazioni si è discusso con chi in Molise pratica l’economia circolare, coinvolgendo nel dibattito sia gli enti pubblici che le aziende.

“In Molise si stanno sviluppando diverse buone pratiche in tema di riuso dei rifiuti – dichiara il Presidente di Legambiente Molise Andrea De Marco – Come abbiamo potuto raccontare oggi e nei passati Ecoforum molte aziende stanno sviluppando progettualità che guardano all’economia circolare. Purtroppo – continua De Marco -, dobbiamo ancora una volta segnalare che queste azioni non nascono da programmazione regionale, ma da una vision che diverse aziende molisane stanno attuando. La Regione – conclude De Marco – deve immediatamente realizzare il nuovo Piano dei rifiuti e dotarsi di una normativa regionale sull’economia circolare come già fatto da altre Regioni”.

Tra le esperienze raccontate durante l’Ecoforum c’è quella di R.E.S. – Recupero Etico Sostenibile che nel polo industriale di Pettoranello del Molise realizzerà un impianto per il recupero della plastica: dalla raccolta del rifiuto alla realizzazione di fibre e infine di tessuti e capi di abbigliamento ecosostenibili.

I Comuni “Rifiuti Free”

Il Pacchetto europeo sull’economia circolare pone, tra gli obiettivi, il riciclo del 65% dei rifiuti urbani entro il 2035 e, alla stessa data, un massimo del 10% di rifiuti che possono essere smaltiti in discarica. Inoltre, il Testo unico in materia ambientale del 2006 (D. Lgs 152/2006) stabilisce che tutti i Comuni in Italia, entro il 31 dicembre 2012, avrebbero dovuto raggiungere il 65% di raccolta differenziata. Da questi presupposti è nata l’idea di valorizzare quelle realtà che non solo rientrano nei limiti di legge, ma hanno anche un pro capite di rifiuto residuo (indifferenziato) molto basso.

Questi Comuni sono stati ribattezzati da Legambiente “Rifiuti Free” e in 30 sono stati premiati durante l’evento di questa mattina. Per rientrare nella classifica bisogna avere una produzione pro capite di rifiuti indifferenziato inferiore ai 75 kg per abitante all’anno. Ferrazzano ha raggiunto il migliore risultato (27,3 kg per abitante all’anno), ma si segnalano le ottime performance dei comuni di Montenero Val Cocchiara, Civitacampomarano e Fornelli che entrano nei comuni Rifiuti Free riducendo il secco residuo per abitante, in relazione all’anno precedente, rispettivamente di 83kg per abitante, 77,4 kg per abitante e 108,7kg per abitante. Bene fanno anche i comuni di Montemitro e Matrice che salgono sul podio dei comuni Rifiuti Free rispettivamente con 31,1 kg il primo e 35,3 kg il secondo.

Qui è possibile scaricare il rapporto Comuni Rifiuti Freehttp://www.ricicloni.it/assets/edizioni-regionali/molise-2021.pdf

Partner dell’Ecoforum di quest’anno sono le aziende Rieco Sud s.c.a.r.l., R.E.S. – Recupero Etico Sostenibile e Foglia Umberto s.r.l..

L’Ecoforum di quest’anno è realizzato con il patrocinio di ARPA Molise e di Regione Molise.

Ecoforum è realizzato nell’ambito del progetto “Minimo impatto: stili di vita sostenibili per il Molise” finanziato dalla Regione Molise nell’ambito dell’Avviso Pubblico “finanziamenti per il sostegno di progetti di rilevanza locale promossi da organizzazioni di volontariato o associazioni di promozione sociale e fondazioni del terzo settore iscritte nell’anagrafe delle organizzazioni non lucrative di utilita’ sociale, in base agli accordi di programma sottoscritti tra il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e la Regione Molise ai sensi degli articoli 72 e 73 del D.lgs. N. 117/2017, Codice del terzo settore” accordi di programma anno 2019 e 2020 – fondi anni 2019 e 2020 e risorse aggiuntive 2020″.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
fabrizio siravo assicurazioni

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

fabrizio siravo assicurazioni
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
error: