Svitlana e Mykhailo, i primi due studenti ucraini arrivati all’UniMol

studenti ucraini, UniMol
Smaltimenti Sud
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – Arrivati all’UniMol Svitlana e Mykhailo, studentessa e studente ucraini, accolti dal Rettore Luca Brunese.

Accolti all’Università degli Studi del Molise con il saluto e il benvenuto del Rettore, Luca Brunese, i primi due studenti ucraini, Svitlana, proveniente dalla Taras Shevchenko National University di Kyiv e Mykhailo, dalla National University of Kyiv – Mohyla Academy.

Già insieme e inseriti nella comunità studentesca UniMol, oggi hanno ricevuto, all’interno della residenza studentesca del Campus universitario di Vazzieri a Campobasso, dove saranno alloggiati per tutta la loro permanenza, il saluto di benvenuto del Rettore, Luca Brunese, che sin da subito  ha voluto testimoniare a loro, alle rispettive famiglie, e al popolo ucraino, la vicinanza e la solidarietà di tutto l’Ateneo.

Ascoltando le loro storie li poi ha incoraggiati e rassicurati sulla loro prossima esperienza universitaria all’UniMol, in attesa di accogliere e ospitare, con i prossimi arrivi, altri colleghi studenti, dottorandi, ricercatori e docenti.

Lei, Svitlana, studentessa di Psicologia a Kyiv, seguirà in Ateneo i corsi dell’area socio-umanistica; Mykhailo, proveniente dalla National University of Kyiv, iscritto ai corsi di marketing e politiche internazionali, seguirà le lezioni in ambito economico-aziendale, di management e di scienze politiche.

L’intera comunità accademica di UniMol sarà al loro fianco!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: