AMBIENTE – “No all’impianto di biometano”, scende in campo il Comune di Pozzilli

stefania passarelli
Smaltimenti Sud
La Molisana Natale plastica
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

POZZILLI – La giunta comunale si schiera ufficialmente contro la costruzione dell’impianto con una delibera che sarà approvata il 23 giugno.

Continua a tenere banco in tutta la Piana di Venafro la vicenda relativa alla realizzazione dell’impianto di biometano, prevista nell’area del consorzio industriale di Pozzilli.

Una vicenda che ha già suscitato diverse reazioni negative, anche in considerazione del fatto che l’area è già soggetta ad un forte inquinamento e si trova nelle prossimità di centri abitati molto popolati.

Lo stesso Consorzio Sviluppo Industriale di Isernia-Venafro ha espresso il mese scorso il suo parere negativo per la realizzazione di un impianto di produzione di biometano.

Tra le nette prese di posizione, quella del sindaco di Pozzilli Stefania Passarelli che già in passato aveva rassicurato la cittadinanza garantendo azioni a tutela della salute e dell’ambiente.

Ora il Comune di Pozzilli ha deciso di agire con un atto politico ufficiale: il 23 giugno alle 18.00 il Consiglio comunale adotterà una delibera per ribadire con forza il suo No alla realizzazione dell’impianto.

Una presa di posizione netta, che si aggiunge a quella delle Mamme per la salute di Venafro, che in passato hanno definito la Piana di Venafro “Pattumiera d’Italia”, e del Comune di Venafro.

“Lo scopo – spiega il sindaco Stefania Passarelli – è quello di continuare a tenere la guardia ben alta, perché ci sembra che il nostro territorio e quello nelle immediate vicinanze siano appetibili a questo tipo di imprenditori. Impianti del genere vanno realizzati in zone molto lontane dai centri abitati e il Nucleo Industriale di Pozzili non lo è.

Un simile mostro ecologico metterebbe a rischio la sopravvivenza di attività commerciali, di ristorazione, bar e il vivere quotidiano dei nostri cittadini (solo a Trivento abitano 150 persone) oltre a un indotto industriale di circa 1500 addetti e 800 studenti universitari.

Al Consiglio sarà presente l’ing. Anna Lisa Brandelli di Pescara, che per il Consorzio Industriale Isernia-Venafro ha realizzato uno specifico studio tecnico già presentato in sede di Conferenza di Servizi”.

Il sindaco Passarelli lancia anche un appello ai cittadini, invitandoli a partecipare al Consiglio: “Vi aspettiamo numerosi per far sentire chiara e forte la voce del dissenso”.

M.A.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: