ISERNIA – Bollette del servizio idrico 2020/2021, l’amministrazione comunale fa chiarezza

senz'acqua
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

ISERNIA – Bollette del servizio idrico 2020/2021, l’amministrazione comunale fa chiarezza su un tema sensibile che sta generando polemiche e qualche fibrillazione anche tra le fila della maggioranza consiliare.

L’amministrazione comunale di Isernia chiarisce quanto segue.

“Le tariffe del servizio idrico dell’anno 2020 sono state stabilite con delibera di Giunta comunale n.19 del 28 settembre 2020 e poi confermate nel 2021 dalla scorsa amministrazione (l’attuale amministrazione si è infatti insediata nell’ottobre 2021). Inoltre, la passata amministrazione non aveva fatturato il servizio per l’anno 2020-2021, costringendo questa amministrazione a procedere con un’unica fatturazione, per evitare così sanzioni che si sarebbero riversate sulla cittadinanza.

Non una scelta ma un obbligo, derivante dal mancato adempimento degli oneri di fatturazione relativi al precedente biennio da parte degli amministratori precedenti.

Allo scopo, dunque, di poter procedere a una corretta bollettazione del servizio idrico per il 2022, si è reso necessario colmare le lacune del passato, non imputabili agli attuali amministratori.

Fatte queste dovute precisazioni, si ricorda che gli utenti possono ricorrere al pagamento dilazionato in sei rate bimestrali, proprio considerato il momento di difficoltà di molti cittadini.

Si ribadisce, infine, che le famiglie in stato di difficoltà economica potranno usufruire del Bonus Idrico, strumento previsto dal Governo centrale e di altre misure di sostegno messe in campo dal Comune di Isernia, quale un contributo economico per il pagamento delle bollette di acqua, luce e gas a disposizione delle famiglie meno abbienti, in possesso dei requisiti che saranno elencati nell’Avviso Pubblico di prossima emanazione.

Si ricorda, inoltre, che i cittadini possono segnalare eventuali anomalie tramite il sito web del concessionario ICA-CRESET: www.icacresetmolise.it.

Infine, si tiene a sottolineare che i rincari delle tariffe del servizio idrico dell’anno 2022 sono dovuti principalmente all’aumento dei costi dell’energia, causati anche dalla guerra, e ai mancati investimenti della scorsa amministrazione per quanto riguarda soprattutto l’efficientamento energetico della rete idrica“.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: