TERZO SETTORE – Federsolidarietà Molise punta su giovani, istituzioni e politica

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica

CAMPOBASSO – Dopo una breve pausa estiva, entra nel vivo l’attività di Federsolidarietà – Confcooperative Molise.

Nei giorni scorsi, infatti, è tornato a riunirsi, nella sede di Campobasso, il Consiglio direttivo regionale. Erano presenti il presidente Nino Santoro, il vicepresidente Quintiliano Chiacchiari e i consiglieri Giuseppe Colamaio, Giovanna Di Soccio, Rosa Marcogliese, Carmen Vaccaro, Maria Di Cesare. Tre i punti all’ordine del giorno, che richiamano le linee guida nazionali e che gettano le basi per l’attività del prossimo triennio: cooperazione e giovani, lotta alla concorrenza sleale e rapporti con la politica locale e le Istituzioni.

Il nostro obiettivo – spiega il presidente Nino Santoro – è avvicinare i ragazzi al mondo della Cooperazione sociale, così da creare un bacino di operatori giovani, qualificati e fortemente motivati”.

Sul tema, il Consiglio federale di Federsolidarietà Confcooperative Molise ha le idee chiare: saranno attivate una serie di iniziative da portare avanti con l’Università degli Studi del Molise, che farà da ponte tra il mondo del volontariato, quello studentesco e della formazione.

“Si tratta di iniziative già programmate e calendarizzate, che si concretizzeranno con un evento che si svolgerà presumibilmente il 3 dicembre prossimo, in occasione della Giornata mondiale della disabilità”, anticipa Santoro.

Tra le problematiche che richiederanno una maggiore attenzione, c’è quella della partecipazione delle Cooperative sociali agli appalti pubblici. Se a livello nazionale, le pratiche scorrette sono all’ordine del giorno, nella nostra piccola regione, questo genere di comportamenti assume una maggiore rilevanza, anche a causa delle evidenti falle nel rapporto tra il sociale e le Istituzioni locali.

“Per quanto riguarda la partecipazione delle Cooperative sociali alle gare d’appalto in Molise – ricorda Santoro- assistiamo ad associazioni e società che assicurano il massimo ribasso, senza poi garantire servizi di qualità. Ma vincono lo stesso”, fa sapere Santoro.

Federsolidarietà Confcooperative Molise vigilerà in tal senso, mettendo in campo tutte le azioni necessarie per la correzione dei bandi e per avviare eventuali ricorsi. Il Consiglio federale si attiverà anche per sviluppare un rapporto credibile con la politica e con le Istituzioni locali, interlocutori essenziali per migliorare la qualità del terzo settore, grazie anche alle nuove misure del PNRR.

La politica deve collaborare e cooperare con il terzo settore per l’attuazione del Piano nazionale – continua il presidente – questa cooperazione, ad oggi, è ancora inesistente; per questo come Federsolidarietà Confcooperative Molise ci impegneremo ad avviare un dialogo reciproco, sfruttando anche il momento favorevole della campagna elettorale, durante la quale i nostri candidati sono più predisposti a un confronto”, conclude Santoro.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
fabrizio siravo assicurazioni
maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
fabrizio siravo assicurazioni
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
error: