ISERNIA – Francesca Scarabeo rinuncia a due deleghe sulla sanità: “Non ci sono le condizioni per sostenere queste deleghe”

mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud

ISERNIA – L’assessore comunale Francesca Scarabeo, in aperta polemica con il sindaco Piero Castrataro, rinuncia a due deleghe sulla sanità.

Acque agitate nella maggioranza di centro-sinistra a Isernia dopo che l’ assessore comunale Francesca Scarabeo ha deciso “ex abrupto” di rinunciare a due deleghe sulla sanità in aperta polemica con il sindaco Piero Castrataro.

Con un post su Facebook Francesca Scarabeo spiega, senza troppi giri di parole, le motivazioni che l’hanno spinta a prendere una decisione che politicamente non potrà passare inosservata.

Ho rassegnato al Sindaco – scrive Francesca Scarabeola delega alla ‘ Salute dei cittadini’ e’ Politiche di coordinamento e prevenzione di interventi socio sanitari territoriali ed ospedalieri’. Non ci sono le condizioni per sostenere queste deleghe. Il comportamento del Sindaco non mi permette di continuare. Me ne dispiace ma non è possibile portare avanti con coerenza ed onestà una linea di difesa della sanità pubblica con sgambetti continui ed ostacoli tutti ‘apparentemente casuali’ .

Nella mia vita non sono mai scesa a patti né con la mia coscienza né ho mai barattato la fiducia che dai cittadini è stata riposta in me. Atteggiamenti di arroganza, saccenza, supponenza, che mi vengono scaricati addosso al solo scopo di mettere i bastoni tra le ruote non mi spaventano, anzi, ma non mi permettono di lavorare al meglio. In un momento come questo, delicatissimo, per l’incertezza ad erogare la radioterapia, non credo debba assistere passivamente a sfoggio ed esercitazione di potere.

Da gennaio 2022 – continua – , come assessore del Comune di Isernia, ben consapevole che il Comune non ha pertinenza in materia di sanità, sono orgogliosa di dire che sono stati portati a termine alcuni interventi: sono stati somministrati i tamponi Covid per la popolazione scolastica, sono state curate le vaccinazioni a domicilio per gli allettati, abbiamo partecipato al progetto di donazione d’organo, abbiamo organizzato la giornata di inclusione per la celiachia, abbiamo organizzato l’assemblea pubblica in difesa della Sanità pubblica, siamo riusciti a non far chiudere il corso di laurea in Infermieristica sede di Isernia, probabilmente si riesce a far riaprire la medicina nucleare ad Isernia, abbiamo organizzato il progetto ‘In cammino per la salute’ che sarebbe dovuto partire nei prossimi giorni, ed al prossimo Consiglio Comunale è all’ordine del giorno l’istituzione della Commissione speciale sanità.

Ma devono cambiare molte cose, e soprattutto bisogna voler bene alla città che si amministra. Per me i risultati veri si ottengo solo se l’impegno è cristallino. Naturalmente continuerò ad occuparmi di difesa di Sanità pubblica, senza dover subire e senza la carica istituzionale ,e come ho sempre fatto per tutta la vita. Per il Comune – conclude Scarabeo – continuerò a seguire la mensa scolastica e gli orti, forse così darò meno fastidio, e saranno tutti più contenti“.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

fabrizio siravo assicurazioni
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
fabrizio siravo assicurazioni

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
error: