EVENTO – “Poietika Art Festival”, un viaggio alla scoperta della figura femminile

mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – “Poietika Art Festival”, un viaggio alla scoperta e all’osservazione della figura femminile nella sua totalità, con ospiti di calibro nazionale ed internazionale che condurranno gli spettatori attraverso eventi, laboratori e confronti dal tema: “La Parola è Donna”.

Da mercoledì 28 ottobre fino a sabato 2 ottobre, apre i battenti, in ricordo di Paola Cerimele attrice molisana scomparsa di recente in un tragico incidente stradale, la VII edizione del Poietika Art Festival, “La parola è donna”.  Cinque giorni dedicati alla donna ed alle sue molteplici sfaccettature nella società contemporanea in cui si susseguiranno attiviste, artiste, economiste autrici ed il Premio Nobel per la pace 2011.

Primo appuntamento domani 28 ottobre, alle ore 18:30, presso l’Auditorium del Palazzo GIL, con il dialogo condotto dal curatore artistico Valentino Campo insieme all’autrice libanese, giornalista e attivista per i diritti umani, Joumana Haddad, autrice della silloge poetica “Il ritorno di Lilith”. Joumana Haddad è stata selezionata tra le 100 donne arabe più influenti al mondo per quattro anni consecutivi da «Arabian Business Magazine», per il suo attivismo culturale e sociale (ha pubblicato diverse opere di poesia e prosa tradotte in molte lingue). Ha lavorato nel giornale «An Nahar» dal 1997 e ne ha diretto le pagine culturali dal 2005 fino al 2017. Dal 2013 al 2016 è stata docente di scrittura creativa e poesia araba moderna presso la Lebanese American University

Poietika Art Festival  si trasferisce in serata al Teatro Savoia per accogliere, alle ore 21, Le Mystère des Voix Bulgares, rinomato coro femminile a cappella noto per la sua interpretazione della musica popolare bulgara con arrangiamenti moderni. Tornato sulle scene musicali a venti anni di distanza dall’ultimo disco con “BooCheeMish”, pubblicato il 25 maggio da 4AD Records, il disco vede la partecipazione straordinaria di Lisa Gerrard, cantante di origini australiane nota al grande pubblico per aver co-fondato i Dead Can Dance, per le innumerevoli collaborazioni con Hans Zimmer (Il Gladiatore, Insider) ed Ennio Morricone (Fateless). Fondato nel 1952, con oltre 1.250 concerti fuori dai confini nazionali e numerose partecipazioni a festival musicali in tutto il mondo, il coro si è esibito nelle più prestigiose sale da concerto internazionali, collaborando con artisti come Kate Bush, Elizabeth Fraser dei Cocteau Twins, U2 e il rapper Drake. In Italia si ricorda la storica collaborazione con Elio e le Storie Tese nella canzone Pippero contenuta nell’album “İtalyan, Rum Casusu Çıktı” del 1992. A dirigere il coro da 25 anni è Dora Hristova, diplomata al National Music Academy “Prof. Pancho Vladigerov”, e da anni impegnata nel perfezionamento della musica corale contemporanea. Il Coro femminile Mistero delle Voci Bulgare è nominato Ambasciatore Culturale nel paesi della UE dalla Federazione Internazionale dei Cori della Unione Europea.

G.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
fabrizio siravo assicurazioni

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
fabrizio siravo assicurazioni
colacem
Follie Italia Isernia

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
error: