ISERNIA – Acque agitate nel centro-sinistra, Francesca Scarabeo fuori dalla Giunta comunale

Smaltimenti Sud
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro

ISERNIA – Francesca Scarabeo fuori dalla Giunta comunale. E’ questa la decisione comunicato dal Sindaco Castrataro in merito alla vicenda che vede protagonista l’ex assessore alla sanità.

La crisi lampo al Comune di Isernia sembra essere rientrata con l’esclusione dalla Giunta comunale dell’assessore Francesca Scarabeo. La Scarabeo, in aperta polemica con il sindaco Piero Castrataro, aveva rinunciato a due deleghe sulla sanità. Con un post su Facebook la dottoressa Scarabeo spiegava, senza troppi giri di parole, le motivazioni che l’hanno spinta a prendere una decisione che politicamente non poteva passare inosservata.

Le insinuazioni fatte dalla senologa, sull’operato del primo cittadino, hanno aperto una frattura insanabile che ha portato inevitabilmente alla sua uscita dalla Giunta comunale. La Giunta cambierà, ma la momento non ci sono indicazioni sulla riassegnazione delle deleghe. La maggioranza di centro-sinistra fa quadrato attorno a Castrataro sostenendo la sua decisione quindi, per ora, il caso è chiuso.

Il Sindaco Castrataro, nel corso di una conferenza stampa, tenutasi questa mattina nella sala Raucci del Comune, ha spigato quali sono i motivi che l’hanno costretto a prendere una decisione non facile dal punto di vista politico.

E’ stata un decisione sofferta – ha esordito Piero Castrataro -, sono veramente dispiaciuto per quanto accaduto. Ringrazio la dottoressa Francesca Scarabeo e so che continuerà con la battaglia sulla sanità come ha sempre fatto e noi la continueremo. Al tempo stesso, quello che è accaduto nei giorni scorsi non puo’ essere accantonato come un caso. Nel momento in cui, si fanno delle insinuazioni, è giusto che si diano delle prove di un eventuale sgambetto oppure ostacolo che il Sindaco puo’ rappresentare. Io dico che se lavoriamo tutti assieme per un obiettivo, lo dobbiamo fare confrontandoci. E’ mancato il confronto – ha continuato -, in una Giunta, non puo’ esserci sfiducia tra Sindaco e assessori quindi è la naturale conseguenza di quello che è successo. La Scarabeo doveva frequentare di più i palazzi e gli uffici comunali perché c’è talmente tanto da fare in questo posto che, il fare, avrebbe portato via i sospetti. E, proprio frequentando questo posto che ci si rende conto di come tante persone, ma anche consiglieri, stanno lavorando per la città di Isernia, e io ne sono fiero. La Scarabeo ha fatto delle cose, le ha fatte bene, ha continuato la sua battaglia per la sanità però, dico ancora, che se ci riempiamo la giornata di cose da fare, poi probabilmente sospettiamo meno degli altri perché stiamo a vedere anche quello che gli altri fanno in quella giornata. La delega della dottoressa Scarabeo – ha concluso Castrataro – tornerà a me e poi vedremo quella del nuovo assessore quale sarà”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
colacem
fabrizio siravo assicurazioni

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Pubblicità »

fabrizio siravo assicurazioni
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

OPERAZIONE VERITÀ »

FASCICOLO ELETTRONICO SANITARIO »

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
error: