Scuola, a dicembre aumenti e arretrati per insegnanti e Ata

VENAFRO, scuola, “Don Giulio Testa”
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande

CAMPOBASSO – Contratto scuola per insegnanti e assistenti tecnici e ausiliari, il confronto Ministero sindacati è arrivato a conclusione.

Un’obiettivo su cui si è battuto molto la Cgil e la Flc Cgil e che ha portato alla sottoscrizione di una Ipotesi contrattuale sui principali aspetti del trattamento economico del personale che ha fatto seguito ad un Accordo politico siglato il 10 novembre dal Ministro dell’Istruzione e dai sindacati.

L’accordo prevede che il 95% delle risorse va ad incrementare da subito le voci stipendiali fisse dei lavoratori per un contratto ormai scaduto da 3 anni. Una prima significativa tranche di aumenti spetta al personale docente, educatori e Ata in base al CCNL relativo al triennio 2019-2021.

Sulla base delle risorse fin qui rese disponibili l’aumento medio mensile per i docenti è di circa 101 euro, per gli ATA di 81 euro medi mensili, mentre gli arretrati medi sono di circa 2.300 euro lordi al netto dell’indennità di vacanza contrattuale e dell’elemento perequativo. Si tratta di risorse che saranno corrisposti nel mese di dicembre 2022 automaticamente in busta paga da parte di NOIPA a tutti i lavoratori della scuola, di ruolo e precari, in servizio nel periodo di interesse.

Gli aumenti riguardano il CCNL 2019-2021 e rappresentano un’anticipazione significativa di quanto sarà compiutamente definito nel prosieguo della trattativa per definire gli ulteriori aspetti retributivi e le restanti materie relative alle relazioni sindacali e al trattamento giuridico del personale.

In base agli impegni assunti dal Ministro dell’Istruzione e del merito con l’Intesa politica sottoscritta con i sindacati lo scorso 10 novembre 2022, per incrementare ulteriormente i livelli stipendiali di tutto il personale -in aggiunta a quanto definito nell’ipotesi di CCNL appena sottoscritta- saranno utilizzati altri 100 mln di euro una tantum (da stanziare con apposito decreto entro dicembre) e qualora non si riuscisse a reperire ulteriori risorse in legge di bilancio 2023 saranno utilizzate le risorse già stanziate nella legge di bilancio 2022 per la valorizzazione professionale docenti (300 milioni di euro). A ciò si aggiungeranno le risorse già previste in legge di bilancio 2022 (pari a 36,9 milioni di euro) per la revisione dei profili professionali del personale ATA

Il testo sottoscritto prevede espressamente che il negoziato non si intende concluso, ma prosegue nei prossimi giorni senza soluzione di continuità fino alla sottoscrizione la più rapida possibile di tutto il complesso contrattuale, la restante parte economica e la parte giuridica. È questo l’impegno che la CGIL e la FLC CGIL si assumono per giungere, unitariamente agli altri sindacati rappresentativi del Comparto, alla chiusura del negoziato relativa alla parte residua economica e a tutta la parte normativa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
Bar il Centrale Venafro
Agrifer Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Edilnuova Pozzilli
error: