EVENTO – “Giornata nazionale degli alberi”, Carabinieri forestali: “Rinnovare il culto e il rispetto della natura”

mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
Smaltimenti Sud
La Molisana Natale plastica

CAMPOBASSO – Nelle sole due Regioni di Abruzzo e Molise, lunedì 21 novembre, si terranno 140 eventi, presso scuole, sedi istituzionali, parchi e giardini pubblici.

I prossimi 21 e 22 novembre si festeggerà la tradizionale “Giornata nazionale degli Alberi” che, in forza della legge n.10 del 2013, ha sostituito la tradizionale “Festa dell’albero”, celebrata in Italia dal lontano 1898 su iniziativa dell’allora Ministro della Pubblica Istruzione Guido Baccelli.

L’evento, caratterizzato da molteplici iniziative che si svolgeranno in tutto il territorio nazionale, vede direttamente coinvolta la specialità Forestale dell’Arma dei Carabinieri attraverso le sue articolazioni territoriali.

Nelle sole due Regioni di Abruzzo e Molise, raddoppiando i numeri dello scorso anno, lunedì 21 novembre si terranno 140 eventi, presso scuole, sedi istituzionali, parchi e giardini pubblici, e avverrà la capillare “messa a dimora” oltre 560 piantine, di oltre una trentina di specie differenti (arboree e non arboree) distinte per le specifiche fasce di compatibilità fitoclimatica.

La “Giornata nazionale degli Alberi” si inserisce oggi nel più ampio quadro delle azioni intraprese al fine di diffondere tra le nuove generazioni la consapevolezza dell’assoluta necessità di salvaguardare e valorizzare l’ambiente e il patrimonio arboreo e boschivo, di ridurre le emissioni inquinanti, di prevenire il dissesto idrogeologico e di migliorare la qualità dell’aria.

Le nuove generazioni avranno dunque l’occasione di riflettere sul ruolo dell’albero, detentore di memoria, fonte di risorse preziose, necessarie a migliorare la qualità della vita dell’uomo.

Le piantine, una volta messe a dimora, saranno geolocalizzabili sul sito www.unalberoperilfuturo.rgpbio.it dove, attraverso un algoritmo, viene calcolato in tempo reale il quantitativo di CO2 che ogni pianta assorbe, contribuendo con ciò al contenimento dell’inquinamento ed alla lotta ai cambiamenti climatici.

Inoltre, si è dato avvio quest’anno al progetto “Alberi: linfa delle città” con l’idea di stimolare il recupero di aree urbane degradate attraverso la messa a dimora di alcuni alberi autoctoni e l’installazione di un tavolo, una panchina nonché di una bacheca in legno nella quale verrà posizionato un pannello sul quale saranno riportate una serie di informazioni relative al progetto, al territorio locale e alle specie vegetali utilizzate, volte a suscitare nei cittadini una maggiore curiosità e attenzione verso le tematiche ambientali, nella prospettiva di ampliare, nella società, la consapevolezza del dovere di ognuno di rispettare e proteggere la natura.

In particolare, sono state individuate – in collaborazione con le amministrazioni comunali – le seguenti aree per la realizzazione dell’iniziativa predetta: per il Molise un’area urbana in Campobasso, via Liguria, adiacente un fabbricato di edilizia residenziale pubblica convenzionata e per l’Abruzzo un sito in Chieti Scalo, nella parte più moderna e industriale della città di Chieti, in una zona densamente popolata.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
Edilnuova Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
Agrifer Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
error: