Pandemia, vaccini e long Covid: cosa abbiamo imparato. Corso di formazione per giornalisti, medici e psicologi, promosso dal Neuromed insieme all’OdG Molise

mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud

POZZILLI – Corso di formazione per giornalisti, medici e psicologi, promosso dal Neuromed insieme all’Ordine dei Giornalisti del Molise.

La Pandemia da Covid-19 ha rappresentato una delle più estese, profonde e pervasive crisi scientifiche, umane, economiche e sociali dell’epoca moderna. Ma, come è sempre avvenuto nel corso della storia, i momenti di crisi rappresentano punti di partenza per grandi trasformazioni, non solo tecniche e scientifiche ma anche culturali. Oggi è possibile dare un primo “sguardo all’indietro”. È possibile fornire un quadro sempre più preciso degli effetti a lungo termine del virus, soprattutto in campo neurologico, e al contempo dei benefici che sono stati apportati dalla rapida disponibilità di vaccini efficaci.

Questo bagaglio di conoscenze rischia però di essere perduto dai cittadini, che ormai considerano “archiviata” la Pandemia. Esplorare e divulgare cosa abbiamo imparato da quel dicembre 2019 ad oggi significa allora coltivare e mantenere attive discussioni e riflessioni cruciali per il futuro del rapporto tra medicina e cittadinanza. Non si tratta solo di essere semplicemente pronti alla prossima Pandemia: si tratta di riflettere su come questo evento abbia messo in moto avanzamenti scientifici mai visti prima, anche basandosi sulle opportunità offerte da quello che rappresenta una delle patologie più studiate della storia, per la quale cominciano ad essere noti effetti a lungo termine che potranno guidare ricerche in molteplici, forse inaspettate, direzioni.

La grande mobilitazione di risorse scientifiche generata dal COVID-19 ha verosimilmente superato di gran lunga quella avvenuta per le ricerche nucleari durante la seconda guerra mondiale, oppure quella legata alle missioni Apollo verso la Luna. Offrire alla società tutte le ricadute offerte da questo sforzo, anche in campi della medicina molto lontani dall’infettivologia (si pensi ad esempio agli utilizzi del meccanismo di azione su cui si basano i vaccini a RNA), sarà un compito che i media ed i medici non potranno esimersi dall’affrontare.

È su queste basi che la Fondazione Neuromed ha organizzato insieme all’Ordine regionale dei Giornalisti il corso ECM dal titolo “Pandemia, vaccini e long Covid: cosa abbiamo imparato”. L’incontro ha il patrocinio dell’Ordine dei Medici di Isernia e dell’Ordine degli Psicologi del Molise e si terrà domani, 7 dicembre, a partire dalle ore 9.00 in forma mista: presso il Polo didattico di Pozzilli, in via dell’elettronica, e on line.

Il corso, valevole per i crediti formativi di giornalisti, medici e psicologi, vedrà un confronto fattivo tra questi professionisti, neurologi e ricercatori. Un accento verrà dato anche alla prevenzione in tempo di Covid.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico
Aldo Patriciello, Lega, Europee
Aldo De Benedittis  comunali Campobasso

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Edilnuova Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Bar il Centrale Venafro
Agrifer Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
error: