Lavoratori Assistenza Tecnica Regione Molise, Uil-Uil Fpl: “Quale destino?”

Boschi e giardini di Emanuele Grande
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Scadono oggi i contratti di circa 25 collaboratori della Regione Molise che si occupano di fondi europei.

“Non si sa ad oggi che fine faranno i 25 lavoratori dell’assistenza tecnica della Regione Molise che si occupano di fondi europei: i loro contratti scadono oggi e nessuna prospettiva c’è all’orizzonte.

Giovani professionisti che da anni prestano servizio, con competenza e professionalità, a supporto delle strutture regionali per il raggiungimento di obiettivi importanti legati ai fondi europei e all’utilizzo degli stessi. La perdita di questo capitale umano condannerebbe la Regione a fermarsi su questo fronte. Senza un rinnovo, non si perdono solo di posti di lavoro ma un patrimonio di professionalità ormai formate, senza le quali ci saranno serie difficoltà a lavorare sui finanziamenti europei, dai progetti alla rendicontazione.

Come sempre, in Molise di sicuro c’è solo la precarietà e la scadenza di un contratto di lavoro e a oggi nessuno sa cosa come si dovrà sostituire quel prezioso apporto, in un momento delicato in cui il tempo è una variabile determinante per recuperare risorse per lo sviluppo del territorio in una regione che, come dimostrano i dati, ha il PIL più basso d’Italia. La politica assuma immediatamente le necessarie soluzioni!

Continuare a navigare a vista senza programmare le attività regionali è un danno ai molisani, alle imprese e allo sviluppo del Molise che senza i fondi europei non può andare da nessuna parte. Da una delibera regionale, inoltre, sembrerebbe che questa attività possa essere affidata a Sviluppo Italia smantellando servizi regionali in favore di questo ente.

Ci auguriamo, se così fosse, che non si tratti di una mera operazione politica più che gestionale e organizzativa in vista delle prossime elezioni, che svilisce le competenze e rallenta le attività. Speriamo, concludono dal sindacato, che si abbia il buon senso di non dover reclutare per queste attività nuove leve, attraverso qualche selezione, quando i professionisti già ci sono.”

Così Tecla Boccardo, Segretaria generale della UIL ed Emilio Corbo, Segretario della UIL FPL.

C.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
Edilnuova Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Bar il Centrale Venafro
Agrifer Pozzilli
error: