CRONACA – Litiga con un coetaneo per una ragazza, in cerca di vendetta trova i Carabinieri: denunciato un 25enne

Lite, giovani, ragazza, vendetta, Carabinieri, denunciato
Smaltimenti Sud
Boschi e giardini di Emanuele Grande
mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica

BOJANO – Denunciato un 25enne trovato in possesso con un coltello a serramanico ed un tirapugni, da utilizzare verosimilmente per porre in atto aggressioni lesive.

L’episodio, secondo quanto dettagliatamente ricostruito dai Carabinieri della Stazione di Bojano, inizia a seguito di una “denuncia raccolta qualche giorno prima per una aggressione patita, nell’ambito di un litigio tra giovanissimi.

Oggetto del contendere pare essere una ragazza, per la quale qualcuno sembra disposto a farsi giustizia da se, ecco che si mette alla ricerca di alcuni coetanei con i quali risolvere la questione vis à vis.

Tempo dieci minuti dalla segnalazione ricevuta e la gazzella dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia matesina, intercetta l’autovettura del giovane, questi da subito palesa un immotivato atteggiamento riottoso al controllo e palesemente agitato.

La perquisizione veicolare permette di rinvenire nella sua disponibilità un coltello a serramanico ed un tirapugni, da utilizzare verosimilmente per porre in atto aggressioni lesive.

Accompagnato in ufficio, non riesce a dare giustificazione del possesso delle armi bianche rinvenute nell’abitacolo all’altezza della leva del cambio.

Riportato alla calma viene reso edotto delle sue facoltà ed invitato a fare ricorso alla giustizia qualora riteneva aver subito dei torti, ma evitare di porre in atto azioni violente, delle quali spesso si sconoscono gli esiti e un domani possono essere oggetto di pentimento, quando magari non si avrà più possibilità di porvi rimedio.

Per il giovane è scattato il deferimento all’Autorità Giudiziaria per la fattispecie ex art. 699 c.p. (porto abusivo di armi) e art. 4 della legge 110/1975 porto di armi od oggetti atti ad offendere), poiché il tirapugni e il coltello, rinvenuti vicino alla leva del cambio dell’autovettura dallo stesso condotta, erano di sicura immediata disponibilità, considerate armi che sfruttando l’abilità e la forza individuale costituiscono chiari strumenti per arrecare offesa”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Pubblicità »

caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola
Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Pubblicità »

caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola
Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Edilnuova Pozzilli
Agrifer Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Esco Fiat Lux Scarabeo
Bar il Centrale Venafro
error: