TURISMO – Campomarino, individuate aree per l’esercizio di attività produttive

Smaltimenti Sud
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro

CAMPOMARINO – Valorizzare il borgo antico e il territorio di Campomarino al fine di incrementare lo sviluppo turistico, incentivando la nascita di attività produttive in grado di offrire servizi per residenti e turisti.

È questo il progetto messo in campo dal Comune di Campomarino, con l’assessore al turismo e alle attività produttive Michele D’Egidio che ha lanciato una serie di proposte nell’ultimo Consiglio comunale.

Nello specifico, tra i punti presentati in Consiglio è stata approvata la localizzazione di aree per l’installazione di chioschi per l’esercizio delle attività produttive.

Si tratta di 10 zone individuate per l’installazione dei chioschi, distribuite tra il lido e il centro, per le quali è prevista l’assegnazione per un periodo di 12 anni che consentirà di procedere a importanti investimenti, anche in considerazione delle agevolazioni fiscali previste:

 – Canone di occupazione del suolo pubblico e servizio rifiuti (Tari)

  • esenzione per i primi due anni di attività
  • sconto del 60% per il terzo anno di attività
  • sconto del 50% per il quarto anno di attività
  • sconto del 40% per il quinto anno di attività
  • sconto del 30% per il sesto anno di attività.

Il Comune di Campomarino procederà alla predisposizione di un bando pubblico per l’assegnazione delle aree individuate.

Inoltre, è stato approvato un regolamento per la concessione di benefici in favore delle nuove attività che andranno a insediarsi nel borgo antico di Campomarino, ormai divenuta una delle principali attrattive turistiche del territorio. Tra queste, attività artigianali, B&B, attività commerciali ecc.

In particolare il regolamento prevede, per un periodo di tre anni, le seguenti agevolazioni rispetto ai tributi comunali dovuti:

  • riduzione del canone unico patrimoniale di concessione, autorizzazione e esposizione pubblicitaria (CUP) nella misura dell80%
  • riduzione dal tributo dovuto per il servizio rifiuti (Tari) nella misura dell’80%
  • riduzione dell’IMU, esclusivamente nel caso in cui l’immobile sia di proprietà del titolare o della società che vi esercita l’attività, nella misura dell’80% della quota di competenza del Comune.

Tali benefici sono già attivi dal 1 gennaio 2023 per le attività presenti e non potranno superare il tetto massimo di 2000 euro annui. Saranno efficaci fino al 31/12/2027.

Un grande passo in avanti volto a rivitalizzare la città e l’apparato produttivo locale e al tempo stesso a garantire una maggiore cura e un maggior controllo delle aree interessate che beneficeranno di una migliore estetica e di una superiore capacità attrattiva.

Le proposte approvate dal Consiglio comunale, potrebbero cambiare il volto di Campomarino e rilanciare il tessuto economico e produttivo locale.

L’assessore Michele D’Egidio ringrazia l’intero Consiglio comunale, i consiglieri di opposizione per aver approvato la proposta. Un ringraziamento è rivolto ai colleghi di maggioranza e a tutta la struttura comunale per il lavoro svolto nell’adottare queste misure, ritenute in grado di avviare un percorso di crescita fondamentale per Campomarino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Pubblicità »

Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci
caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Pubblicità »

caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola
Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
fabrizio siravo assicurazioni
Edilnuova Pozzilli
Agrifer Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
error: