“Schierarsi”, anche a Isernia l’associazione dell’ex grillino Alessandro Di Battista

mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
Boschi e giardini di Emanuele Grande
La Molisana Natale plastica

ISERNIADa qualche giorno in Molise, dopo Termoli, anche nella città di Isernia si è formato un gruppo territoriale denominato la “Piazza di Isernia” di Schierarsi.

Schierarsi è un’associazione culturale presente su tutto il territorio Nazionale. Nasce con l’obiettivo di coinvolgere i cittadini nella costruzione di proposte e progetti nell’interesse del Paese.

“Vogliamo stare insieme ed occuparci, da cittadini attivi, del nostro Paese e di tutte le questioni che decideremo di affrontare. Poi abbiamo un altro obiettivo: prendere posizione. Posizioni nette. Chiare. Per nulla moderate. Schierarci dalla parte dei più deboli, dei popoli dimenticati, combattere, per ottenere diritti e giustizia. Lo faremo attraverso attività culturali ed una corretta informazione” (Alessandro Di Battista).

Alessandro Di Battista ha fortemente voluto la nascita di questa Associazione, di cui è vicepresidente, per sviluppare progetti dal basso perché quello che manca oggi nel nostro Paese è la politica libera, fuori dai palazzi. L’esigenza di “Schierarsi” è quella di ricostruire una comunità e creare uno spazio condiviso di partecipazione popolare necessario per difendere i diritti di cittadinanza.

Il nome dell’associazione non è stato scelto a caso: viviamo in un periodo storico di grande conformismo ed è questo il momento di assumere posizioni chiare su temi nazionali e globali. Parole come sostenibilità, pace, autodeterminazione dei popoli e lotta alla criminalità organizzata rappresentano il cuore delle azioni in cui è impegnata l’associazione.

Alcuni dei temi trattati sono il rilancio della sanità pubblica, servizio civile ambientale, una legge sull’acqua pubblica, sviluppo di una proposta sulla creazione di una casa farmaceutica pubblica, introduzione del salario minimo garantito per tutti e tutte, legge sul conflitto di interessi e legge sugli editori impuri, riforma del sistema bancario con separazione tra banche commerciali e banche d’affari, sostegno alle imprese in crisi che decidono di ristrutturarsi garantendo ai lavoratori di concorrere alla gestione delle stesse, car sharing nazionale, stop all’invio di armi in Ucraina, sostegno alla causa palestinese, terza via in materia di migrazioni con un piano complessivo che abbia come focus il diritto a non emigrare, stop definitivo al Patto di stabilità e crescita, al MES e ai parametri responsabili dell’austerità e sociale, rafforzamento dell’autonomia italiana ed europea rispetto agli USA, stop alle porte girevoli tra politica e sistema finanziario, magistratura e sindacato. Un focus sui giovani.

In tantissime città italiane stanno continuando a crescere le “Piazze” di Schierarsi. Nel giro di pochissimi mesi dalla nascita ufficiale dell’Associazione sono nate molte piazze di Schierarsi, riteniamo si tratti di buona parte del Paese reale tagliata fuori dalla politica dei palazzi, di quel 40% che non si reca più alle urne, del popolo tradito dalla mancata legge sull’Acqua Pubblica.

È a queste persone che ci rivolgiamo, riprendiamo insieme la voglia di partecipare, per diventare protagonisti del nostro futuro e di quello delle prossime generazioni.

La Piazza di Isernia è pronta ad accogliere nuovi iscritti che abbiano voglia di partecipare, per condividere temi, contenuti, progetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Edilnuova Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Agrifer Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
fabrizio siravo assicurazioni
error: