CRONACA – Ruba un auto e fugge, fermato poi da carabinieri e poliziotti li aggredisce: arrestato 29enne

Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
La Molisana Natale plastica

TERMOLI – Arrestato un 29enne, incensurato, originario della provincia di Foggia. I reati contestati sono: violenza o minaccia a un Pubblico Ufficiale, resistenza a un Pubblico Ufficiale, lesioni personali, rapina impropria e danneggiamento aggravato.

Aveva rubato una Fiat 500X a Vasto, scoperto dalle forze dell’ordine, fugge a folle velocità sulla Statale speronando un auto della Polizia. Fermato poi da carabinieri e poliziotti li aggredisce.

Con una nota infatti le forze dell’ordine fanno sapere che “Nel pomeriggio del 16 ottobre, i locali presidi dell’Arma e della Polizia di Stato venivano attivati per il furto di un’autovettura Fiat 500X rubata a Vasto (CH) mentre si trovava parcheggiata su pubblica via.
Alla luce di ciò, venivano subito avviate le attività di ricerca che poco dopo consentivano ad una Gazzella dei Carabinieri e ad una Volante del Commissariato di intercettare sulla S.S. 709 il veicolo che però tentava di dileguarsi.
Ne scaturiva un inseguimento a forte velocità, nel corso del quale il mezzo in fuga effettuava numerose manovre pericolose per la pubblica incolumità, urtando perfino l’auto della Polizia danneggiandolo nella parte anteriore.

La folle corsa si interrompeva però dopo dieci chilometri circa a Portocannone sulla S.S. 87 quando, grazie alla bravura dei conducenti delle auto dei Carabinieri e della Polizia di Stato che riuscivano a porsi una davanti ed una dietro all’autovettura inseguita inibendone gli spazi di manovra, il conducente era costretto a fermarsi, venendo poi tirato fuori dall’abitacolo e bloccato dopo una breve colluttazione, durante la quale un militare ed un poliziotto
riportavano anche delle lesioni fortunatamente di lieve entità.
Nel corso della perquisizione personale effettuata d’iniziativa dagli operanti, il soggetto veniva anche trovato in possesso di una chiave codificata per apertura-avviamento di veicoli utilizzata nel corso della condotta delittuosa, che veniva immediatamente sottoposta a sequestro.

Il 29enne a quel punto, appurate le sue chiare responsabilità penali in relazione alle fattispecie di reato per cui si procede, veniva quindi tratto in arresto e tradotto presso la casa circondariale di Larino, mentre l’autovettura asportata e prontamente recuperata, previ adempimenti del caso, veniva restituita al legittimo proprietario.
Nel corso della successiva udienza dinanzi al competente Giudice per le Indagini Preliminari, come richiesto dal Pubblico Ministero, l’arresto veniva opportunamente convalidato poiché legittimamente effettuato e, a carico dell’uomo, veniva applicata la misura cautelare degli arresti domiciliari presso la sua abitazione di residenza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
Agrifer Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Edilnuova Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
error: