Venafro, promozione turistica e culturale: al via il ‘Passaporto del Molise’

La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

VENAFRO – Il Comune di Venafro aderisce al Protocollo d’intesa con l’Associazione Molì per la diffusione del ‘Passaporto del Molise’.

L’Associazione Molì, nata con l’obiettivo di creare una rete tra comuni, associazioni e attività economiche del Molise ha come scopo quello di rafforzare e favorire la promozione turistica del territorio. Una intenzione che merita di essere apprezzata perché rivolta a stimolare, attraverso lo sviluppo di itinerari sostenibili sul territorio, quell’idea di cultura sulla quale la regione Molise deve ancora provare a scommettere con determinazione. L’Associazione Molì offre ai visitatori l’opportunità di fornirsi di un ‘Passaporto del Molise’, una sorta di documento che diviene una guida vera e propria attraverso i territori molisani. Gli itinerari tematici proposti sono tre: Mòli Storia, che consente di esplorare i siti storici del Molise sulle tracce dell’antichità; Mòli Natura, un itinerario attraverso i parchi naturali e i paesaggi più caratteristici e suggestivi della regione; Mòli Enogastronomia, l’itinerario che consente un viaggio attraverso la tradizione culinaria.

Il Comune di Venafro, dunque, ha scelto di aderire al Protocollo d’intesa con l’Associazione Molì compiendo così quello che il Consigliere delegato al Turismo Anna Barile definisce un ulteriore passo importante per lo sviluppo e la promozione turistica della nostra città. In un comunicato inviato alla redazione il Consigliere Anna Barile fa sapere che “tale Protocollo rappresenta per Venafro una ulteriore opportunità tesa a favorirne lo sviluppo turistico in quanto coinvolge Comuni, attività economiche, Enti e Associazioni dei vari territori della Regione, promuovendo la collaborazione tra gli stessi al fine di mantenere uno scambio reciproco di informazione, migliorando e ottimizzando così la promozione.” Il Protocollo, come accennato qualche rigo più su, ricorrerà ad uno strumento, il cosiddetto ‘Passaporto del Molise’ il quale permetterà ai visitatori di prendere parte agli itinerari tematici proposti. Basterà farne richiesta presso gli infopoint turistici della rete (quello del Comune di Venafro è situato presso la Palazzina Liberty). In questo modo, prosegue il Consigliere Barile, “i visitatori avranno l’opportunità di conoscere e valutare i vari itinerari tematici proposti che li condurranno nei Borghi o nei luoghi più caratteristici e suggestivi della nostra Regione, tra cui la nostra città, consentendo loro di scoprire le bellezze artistiche, culturali, naturali ed enogastronomiche. Itinerari che saranno pubblicati di volta in volta sul sito web https://passaportodelmolise.com e sulle pagine social dell’Associazione Molì. In ogni comune aderente al ‘Passaporto del Molise’ al visitatore verrà rilasciato un timbro unico (noto a tutta la rete) per essere valido ai fini dell’ottenimento della credenziale finale. Al completamento di tutti gli itinerari tematici il viaggiatore potrà richiedere come ricordo la caratteristica ‘Credenziale del Molise’ con il tipico timbro finale. In questo modo il Passaporto diventerà un attestato personale del visitatore che testimonierà la sua visita nella nostra Regione.” Il consigliere precisa infine che per garantire al meglio la concretizzazione della rete tra comuni, associazioni territoriali ed enti vari della Regione Molise, il Comune di Venafro con la collaborazione degli Uffici preposti del SUAP (Sportello unico per le attività produttive) ha intenzione di far ripartire la Commissione De.Co. incaricata di attribuire il marchio di Denominazione Comunale di origine ai prodotti agroalimentari tipici del territorio, riconoscendo così a chi ne farà richiesta l’opportunità di ottenere il marchio e di legare ufficialmente un prodotto o le sue fasi realizzative a questo territorio.

Da tempo ormai si è diffuso il consueto modo di dire: ‘fare rete’. Espressione presente in diversi contesti che implica la condivisione di un unico obiettivo e l’unione di intenti nella concretizzazione di quelle prerogative che più parti ritengono di avere in comune. A tale proposito si può sostenere senza alcun dubbio di sorta che quando la collaborazione tra associazioni è rivolta alla rinascita del proprio territorio e quindi anche e soprattutto al perfezionamento della propria identità, l’impegno profuso non può assolutamente prescindere dalla comunicazione, dai proponimenti e dalle iniziative dei singoli i quali, mettendo a disposizione le proprie energie, le esperienze e le proprie conoscenze, rafforzano le basi di un sistema già ben congegnato che non può fare altro che risultare realmente utile alla comunità.

Federica Passarelli 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Pubblicità »

Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci
caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Pubblicità »

caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola
Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
Agrifer Pozzilli
Edilnuova Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Bar il Centrale Venafro
error: