CRONACA – Ruba l’auto e si dà alla fuga, l’inseguimento folle e poi l’arresto

mama caffè bar venafro
Boschi e giardini di Emanuele Grande
La Molisana Natale plastica
Smaltimenti Sud

TERMOLI – Arrestato un 26enne in flagranza dei reati di resistenza a un pubblico ufficiale, rapina impropria, danneggiamento e possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli.

“A seguito di un’operazione effettuata nel corso di un servizio di pattugliamento mirato, – comunica l’Arma con una nota – i Carabinieri del N.O.R. La Sezione Radiomobile della Compagnia di Termoli ha arrestato un 26enne senza precedenti penali residente a Cerignola (FG). È stato riconosciuto colpevole dei reati di resistenza a pubblico ufficiale, rapina abusiva, danneggiamento e detenzione ingiustificata di chiavi o grimaldelli alterati.

Infatti, a seguito di una telefonata pervenuta alla locale Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Vasto (CH), sono state prontamente avviate le ricerche dell’autovettura rubata, prelevata da ignoti mentre era parcheggiata in quella zona. Poco dopo, i militari hanno intercettato il veicolo a Petacciato, con a bordo il solo conducente, che viaggiava sulla S.S. 16 in direzione sud. Ne è seguito un rocambolesco inseguimento, nel corso del quale l’auto in questione ha compiuto anche diverse manovre pericolose. Tutto è finito dopo circa 20 chilometri, nel territorio di Campomarino, quando il colpevole si è spinto con il veicolo su una rotatoria, ha speronato il mezzo militare facendolo scontrare con un guardrail, e poi ha tentato la fuga a piedi. È stato però arrestato dai militari dopo un ulteriore inseguimento a piedi.

Dagli immediati accertamenti è emerso che la suddetta vettura, intestata ad un 32enne residente in provincia di Chieti, era stata rubata dal colpevole mentre era parcheggiata in una pubblica via del comune di Vasto (CH). Inoltre, nell’abitacolo dell’auto sono stati rinvenuti e sequestrati una chiave codificata, una centralina modificata (installata sull’auto rubata al posto di quella originale) e vari attrezzi da scasso.

Il veicolo recuperato è stato riconsegnato al legittimo proprietario, espletati gli accertamenti e le procedure necessarie, mentre l’indagato, 26 anni, dopo l’accertamento delle sue responsabilità in relazione ai reati a lui imputati, è stato arrestato e portato presso la casa circondariale di Larino. Nel corso della successiva udienza dinanzi al Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Larino, l’arresto è stato regolarmente convalidato come legittimamente eseguito, e l’uomo è stato sottoposto al provvedimento di obbligatorio soggiorno nel proprio comune di residenza. “

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Pubblicità »

Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci
caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Pubblicità »

Bar Ritrovo Pozzilli punto Lis Gratta e Vinci
caffè, ristorante, centro commerciale, melograni, roccaravindola

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Bar il Centrale Venafro
fabrizio siravo assicurazioni
Agrifer Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Edilnuova Pozzilli
error: