“Non mi maschero”, a Macchia d’Isernia il nuovo incontro di sensibilizzazione contro il bullismo

mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
Boschi e giardini di Emanuele Grande
Smaltimenti Sud

ISERNIA – Sabato 13 aprile, presso la sala consiliare del comune di Macchia d’Isernia, andrà in scena l’evento intitolato “Non mi maschero”, un nuovo incontro volto alla sensibilizzazione contro il bullismo.

Il bullismo è un problema sociale attuale e difficile da combattere, soprattutto tra i ragazzi più giovani, sia nella vita di tutti i giorni che sul web e, dunque, nel mondo digitale. Si tratta di un comportamento prevaricatore di natura fisica e verbale, caratterizzato da molestia e aggressività anche di tipo minaccioso, sempre di natura intenzionale o intenzionalmente non inibita. È pertanto diretto verso una o più persone da parte di una o più persone, in particolare tra coetanei adolescenti o giovanissimi adulti, e dove la parte soccombente è generalmente più debole e/o incapace di difendersi adeguatamente dal comportamento appena descritto.

Il nuovo incontro che si terrà questo sabato a Macchia d’Isernia si pone l’obiettivo di sensibilizzare i giovani contro questo fenomeno sociale e cercare di contrastarlo, attraverso maggiore consapevolezza di quanto determinati comportamenti possano essere sbagliati ed offensivi nei confronti dei loro coetanei.

L’incontro, che si terrà in via Celestino V a partire dalle 18:00 di questo sabato, affronterà il tema della musica come mezzo per abbattere le barriere sociali che possono venirsi a creare tra i giovani. Dopo i saluti istituzionali di Giovanni Martino, sindaco di Macchia d’Isernia, l’On. Aldo Patriciello, deputato al Parlamento Europeo, l’On. Elisabetta Lancellotta, membro della Camera dei deputati e di Stefania Passarelli, Vice Presidente del Consiglio Regionale del Molise, verrà cantata la canzone “Non mi maschero”, con il testo realizzato da Achille Volpe e la musica di Manuel Zaccarella. Modera l’evento Fabio Iannucci, Presidente di Stop Bullismo ODV Macchia d’Isernia.

La musica con il suo potere educativo comporta diversi benefici che vanno di pari passo con le emozioni che un brano musicale può scatenare in chi lo ascolta. Il messaggio può arrivare più lontano di molte altre forme di comunicazione, ragione per cui utilizzare questo potente motore di divulgazione può risultare estremamente efficace per trasmettere valori positivi ai ragazzi, agli adolescenti e anche agli adulti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Esco Fiat Lux Scarabeo
Bar il Centrale Venafro
fabrizio siravo assicurazioni
Agrifer Pozzilli
Edilnuova Pozzilli
error: