Regione, 11,5 milioni di euro di Agea alle aziende agricole

mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
Boschi e giardini di Emanuele Grande
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – L’Assessore regionale alle Politiche agricole Salvatore Micone comunica che l’Agenzia per l’Erogazione in Agricoltura (AGEA) ha predisposto il pagamento per un totale di circa 11.5 milioni di euro pari a circa al 70% delle aziende interessate

I pagamenti delle misure a superficie sono così ripartiti: 2.4 milioni di euro a favore di 432 domande di aziende che hanno aderito all’intervento SRA01 “Produzione integrata” ed ha avviato le procedure per altre due ulteriori liquidazioni, una di oltre 5 milioni di euro a favore di 1859 aziende che hanno aderito all’intervento SRB01 “Indennità compensativa” e l’altra di quasi 3.8 milioni di euro a beneficio di 465 domande presentate dalle aziende inerenti all’intervento SRA29 “Agricoltura biologica”.

La liquidazione delle domande ancora inevase, perché presentano anomalie, nei prossimi giorni saranno corrette
manualmente e anch’esse liquidate.

“Numeri importanti che sono il frutto di un sinergico impegno con le rappresentanze del settore agricolo e la struttura regionale – ha dichiarato l’Assessore- circa la necessità di dover garantire un pagamento adeguato alle aziende agricole anche in considerazione all’enorme divario registrato tra le risorse disponibili e le richieste pervenute. Al tal proposito, si precisa che la precedente programmazione aveva predisposto una disponibilità pari a € 10 milioni per l’Agricoltura integrata ed € 29.3 milioni per l’Indennità compensativa, a fronte delle quali vi sono richieste per l’Agricoltura integrata pari a € 8.3 milioni e per l’Indennità compensativa di € 8.7 milioni che, sviluppati per l’intero periodo, risultano, rispettivamente, pari a euro € 41.5 milioni e € 43.5 milioni, per un totale di € 85 milioni, a fronte dei € 39 milioni di disponibilità totale. Inoltre, si è registrato un enorme divario tra le risorse disponibili e le domande pervenute. Dopo accurati studi e approfondimenti condivisi ed argomentati con le associazioni agricole, la struttura regionale ha avanzato la proposta tecnica, votata all’unanimità nel tavolo di concertazione dalle stesse associazioni di categoria, di tagliare massimo al 20% il premio relativo alle misure “Agricoltura integrata” e “Indennità compensativa” e introdurre il criterio della incompatibilità tra le due misure, a far data dall’annualità in corso, precisando che il numero delle aziende coinvolte in questa manovra sarebbe 800 su 4.000 complessive operanti in regione”.

“Ciò risulta essere la soluzione più consona – precisa l’Assessore- che consentirebbe la copertura finanziaria di tutta la programmazione per gli agricoltori garantendo la ripartizione delle risorse disponibili su 5 annualità. Ancora una volta, ciò vuole essere un impegno concreto della Regione ed un’assunzione di responsabilità nel lavoro da fare, nelle decisioni da prendere, sempre in maniera costruttiva e programmatica. Perché, seppur i numeri di richieste sono aumentati, le risorse sono diminuite, non bisogna assolutamente bloccare od ostacolare le misure di investimento che consentono la programmazione per la crescita e lo sviluppo economico regionale. Da diversi mesi, l’Assessorato sta organizzando una serie di incontri e di tavoli di concertazione con le associazioni del settore agricolo molisano, proprio nella ferma convinzione di quanto sia importante il dialogo e il confronto nel giungere a soluzioni più concrete e rispondenti ai fabbisogni che fanno vivere al mondo agricolo quotidianamente varie problematiche e criticità. Le associazioni di categorie rappresentano un tassello fondamentale ed insostituibile, quel supporto necessario, insieme alla struttura regionale, per avere una conoscenza approfondita e reale delle criticità e dei possibili e molteplici risvolti da esse conseguono. La cooperazione tra l’Assessorato e tutti i soggetti coinvolti è e dovrà essere sempre alla base di ogni decisione e sempre in coerenza con le linee politiche del governo regionale. Proprio nell’ottica di una totale vicinanza, personale e politico-amministrativa, agli agricoltori, oltre che i linea con i princìpi di piena trasparenza e pubblicità, attraverso comunicazione diretta e tangibile dell’operato dell’Assessorato, sono in programma incontri sul territorio per illustrare i nuovi bandi che saranno pubblicati relativi al CSR 2023-2027, e con l’occasione, recepire tutte le istanze e le questioni più rilevanti attinenti al mondo dell’agricoltura per dare ascolto e voce al territorio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
Bar il Centrale Venafro
Edilnuova Pozzilli
Agrifer Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
error: