Verso le Amministrative, De Benedittis candidato sindaco (centrodestra): “Riavremo una Campobasso gentile, viva, ottimista, moderna e alla portata di tutti”

Campobasso, serie C, Aldo De Benedettis
La Molisana Natale plastica
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
Boschi e giardini di Emanuele Grande

CAMPOBASSO – Vicino agli anziani e ai più piccoli, il candidato sindaco del centrodestra Aldo De Benedittis sottolinea quanto servirà perché Campobasso torni ad essere una città gentile.

“Le politiche sociali saranno al centro della nostra attività amministrativa, affinché il Capoluogo torni ad essere una città gentile, una Campobasso inclusiva con le istituzioni sempre vicino a chi è in difficoltà. Soprattutto nei confronti dei nostri anziani e dei più piccoli, perché una comunità non può avere un presente se non è in grado di prendersi cura del suo passato e del suo futuro”.

“Si è constatato – prosegue – come alcune fasce deboli della popolazione risentano della carenza di informazione. Il Comune si farà promotore di un circuito informativo adeguato, anche attraverso l’utilizzo di nuovi strumenti e opportunità (come applicazioni, chat, sportelli virtuali) offerti oggi dall’Intelligenza artificiale, per raggiungere facilmente tutti i target fornendo notizie aggiornate e in tempo reale.
Ma le nuove tecnologie – precisa De Benedittis – saranno preziose non solo dal punto di vista informativo. Per quanto riguarda ad esempio le persone anziane, garantiremo la permanenza  presso la propria abitazione (ove possibile e in relazione al grado di autosufficienza), perché la cura in un contesto familiare ha ben altra rilevanza ed efficacia. Investiremo, in sintonia con Regione ed Asrem, per implementare l’assistenza domiciliare attraverso l’impiego di personale specializzato, con il potenziamento di progetti come l’Home care e soprattutto attraverso l’impiego di dispositivi all’avanguardia di teleassistenza e telemedicina che, con l’ausilio di operatori appositamente formati, consentono di salvaguardare la quotidianità (h24) dei più fragili attraverso un supporto di tipo morale, emotivo, sociale e non solo prettamente sanitario”.
Per De Benedettis Campobasso dovrà però tornare ad essere anche la città dei bambini: “Vogliamo che i nostri figli e nipoti tornino a socializzare e a vivere la gioia pura delle attività all’aperto attraverso un programma di iniziative promosso dall’amministrazione che – da marzo ad ottobre – preveda almeno un evento a settimana dedicato ai più piccoli e organizzato insieme alle scuole e alle tante associazioni presenti in città. Villa De Capoa, l’area dell’ex Romagnoli, piazzetta Palombo e piazza Pepe tra i luoghi più idonei per ospitare piccole manifestazioni di carattere sportivo, artistico, musicale e culturale”.
“Riavremo – conclude –  una Campobasso gentile, viva, ottimista, moderna e alla portata di tutti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
Bar il Centrale Venafro
Esco Fiat Lux Scarabeo
Agrifer Pozzilli
Edilnuova Pozzilli
error: