CAMPOBASSO – Bilancio partecipativo comunale, Gravina (M5S) “Una buona pratica amministrativa da promuovere sull’intero territorio regionale”

Roberto Gravina campobasso
La Molisana Natale plastica
Boschi e giardini di Emanuele Grande
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSORoberto Gravina, coordinatore nazionale del Comitato “Enti Locali” e consigliere regionale del MoVimento 5 Stelle, ha espresso apprezzamento per il progetto del bilancio partecipativo presentato per il secondo anno consecutivo dall’amministrazione comunale di Campobasso.

«È estremamente positivo vedere l’impegno costante che l’amministrazione del Comune di Campobasso ha avuto, in questi anni di governo della città, nel progettare prima e nel sviluppare poi, migliorandolo nel tempo, il bilancio partecipativo, rispettando così uno dei punti fondamentali del proprio programma elettorale. La partecipazione attiva dei cittadini nella definizione dei progetti da finanziare con risorse pubbliche, rappresenta un passo significativo verso una governance più trasparente e inclusiva».

Il bilancio partecipativo, secondo Gravina, è un modello di buona pratica amministrativa che può essere replicato con successo su molti altri territori. «Oltre a promuovere la coesione sociale, il bilancio partecipativo consente di dare voce e risposte dirette ad alcune delle esigenze reali della comunità».

Gravina ha sottolineato quella che può essere l’importanza del consolidamento nel tempo di uno strumento come il bilancio partecipativo capace di creare, attraverso una forma di democrazia diretta, una maggiore corrispondenza tra i bisogni di una comunità e le risorse pubbliche disponibili per soddisfarli.

In qualità di coordinatore nazionale del Comitato “Enti Locali”, Gravina ha voluto anche ribadire il ruolo attivo del MoVimento 5 Stelle nella diffusione del modello di bilancio partecipativo in altri territori.

«Il MoVimento si impegna a promuovere attivamente l’adozione del bilancio partecipativo da parte delle amministrazioni locali in tutto il Paese», ha affermato. “Attraverso il sostegno e la sensibilizzazione, possiamo facilitare la sua implementazione, consentendo a sempre più cittadini di partecipare attivamente alla gestione della cosa pubblica».

Gravina ha invitato tutti i cittadini residenti a Campobasso che abbiano compiuto i 16 anni di età a partecipare attivamente al processo di voto dei progetti proposti, che riguardato i quattro ambiti di interesse dell’iniziativa: arredo e decoro urbano; spazi, area verdi e politiche ambientali; attività culturali e sportive; politiche educative, giovanili e disabilità. «È ‘importante – ha concluso l’ex sindaco del capoluogo di Regione – dare voce alle proprie preferenze per contribuire alla costruzione di una città più inclusiva e orientata al benessere collettivo»,

Le votazioni sono aperte fino al 12 maggio e per votare è necessario accedere alla pagina WEB: https://forms.gle/MRbaGxPZ793nKBvn9

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram
Aldo Patriciello, Lega, Europee

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

Edilnuova Pozzilli
fabrizio siravo assicurazioni
Esco Fiat Lux Scarabeo
Agrifer Pozzilli
Bar il Centrale Venafro
error: