Festivalpercussioni, tutto pronto per la XV edizione: tre giorni ricchi di musica

mama caffè bar venafro
La Molisana Natale plastica
Boschi e giardini di Emanuele Grande
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Si terrà venerdì 7 giugno prossimo alle ore 10.30 presso la sede del Conservatorio “Perosi” di San Giovanni in Golfo, la conferenza stampa di presentazione di Festivalpercussioni XV edizione 2024.

Tre giorni dedicati alle percussioni, al loro suono, alla ricerca ed alla tradizione che evocano e che conservano, alla gioia che chi le suona riesce a conservare ed a trasmettere.

È Festivalpercussioni, il festival ideato e diretto da Giulio Costanzo, docente di Strumenti a Percussione del Conservatorio “Perosi” di Campobasso, che quest’anno raggiunge la XV edizione, risultando la manifestazione più longeva dell’Istituzione di Alta Formazione Artistica e Musicale del capoluogo molisano, e che quest’anno è dedicata al viaggio ed alla conoscenza per i 700 anni dalla morte di Marco Polo.

Dal 10 al 12 giugno prossimo sarà il Teatro Savoia di Campobasso ad ospitare l’evento che dal mattino a sera si snoderà tra masterclass, seminari e concerti e che come protagonisti, come da quando è nato Festivalpercussioni, ha e pone al centro di tutto gli studenti dei Conservatori che vi partecipano.

Un viaggio dentro gli aspetti musicali conosciuti e da scoprire dell’affascinante e coinvolgente mondo delle percussioni, che quest’anno in palcoscenico vedrà insieme agli studenti delle classi di Strumenti a Percussione del “Perosi”, gli Ensemble dei Conservatori di Udine e Benevento, diretti rispettivamente da Roberto Barbieri e Roberto Di Marzo, e quelli della Masterclass annuale di Percussioni di Bracigliano, guidati da Pasquale Bardaro e Franco Cardaropoli percussionisti del Teatro di San Carlo di Napoli.

Ma il viaggio del festival continua con un focus sul confronto e l’evoluzione tra la musica africana e quella minimalista con la presentazione della pubblicazione di Max Fuschetto “Origin” e l’esecuzione di alcuni brani composti da Fuschetto da parte dei giovani percussionisti presenti al festival.

Come sempre Festivalpercussioni è il naturale ed orgoglioso contenitore del Premio Internazionale “Marzio Rosi”, dedicato al compositore e didatta molisano scomparso 10 anni fa e che tanta spinta, energia e idee compositive ha dato al festival.

Tre giorni ricchi di musica insomma – oltre 50 i brani che verranno eseguiti con 4 prime esecuzioni assolute tra le quali una a firma di Riccardo Manco dedicata a Fabrizio De André nel 25esimo dalla sua scomparsa – ma soprattutto di tanta energia e di gioia che i numerosi giovani musicisti partecipanti a Festivalpercussioni sapranno assicurare e trasmettere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittermail

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Fascicolo Sanitario Elettronico »

Fascicolo Sanitario Elettronico

PUBBLICITA’ »

Colacem Sesto Campano

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

seguici »

Facebooktwitteryoutubeinstagram

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
Edilnuova Pozzilli
Agrifer Pozzilli
Esco Fiat Lux Scarabeo
Bar il Centrale Venafro
error: